CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.03.2018

Ritrovata famiglia
sparita da mesi
Arrestato il padre

Mineo Caoduro, 53 anni, arrestato dagli agenti della questura
Mineo Caoduro, 53 anni, arrestato dagli agenti della questura

VICENZA. Della famiglia Caoduro da mesi non si avevano più notizie. Lui, Mineo Caoduro, 53 anni, la moglie 45enne e la figlia 14enne, sembravano scomparsi nel nulla. Fino a questa mattina, quando gli agenti della questura hanno rintracciato e arrestato il 53enne all'Aries Hotel di via Leonardo da Vinci, nella zona est della città. L'uomo, commerciante di preziosi, era stato infatti rinviato a giudizio per maltrattamenti nei confronti della compagna

 

A tradire Caoduro, che aveva effettuato la prenotazione a suo nome, è stato il sistema di registrazione telematica di cui sono provviste le strutture ricettive, che ha fatto scattare la segnalazione della sua presenza alla questura. Sull'uomo pendeva un mandato di cattura europeo, visto che tra le ipotesi c'era quella che si trovasse in Spagna. 

 

Era dallo scorso giugno, dopo che la donna si era rivolta alla questura per denunciare i maltrattamenti, che si erano perse le tracce della famiglia Caoduro. Lui era era stato allontanato di casa e lei accolta con la figlia in una struttura, da dove si sono poi allontanate. Qualche giorno dopo la pubblicazione della notizia della scomparsa della famiglia, la moglie di Caoduro tramite avvocato aveva fatto sapere di stare bene, che era all'estero con la figlia senza però voler dire dove, e che lei e la ragazzina non potevano più stare a Vicenza. Che Mineo non era con loro, ma che sperava di fare pace con lui e la famiglia tornasse nuovamente unita come prima. Poi, sulla vicenda, era calato ancora il silenzio, fino all'epilogo di questa mattina.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1