Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
martedì, 16 ottobre 2018

Picchia la compagna
seriamente malata
e maltratta i figliastri

La vittima era stata maltrattata anche subito dopo un'operazione delicatissima

VICENZA. Un immigrato serbo di 47 anni è stato condannato a due anni di reclusione per maltrattamenti in famiglia. Dal 2012 fino all’anno scorso, quando era stato allontanato di casa, aveva reso impossibile la vita della sua compagna e dei suoi 2 figli minorenni (avuti da precedenti relazioni). Anche se seriamente ammalata, la convivente riceveva minacce continue e in qualche caso anche botte. Anche i bambini venivano trattati con disprezzo dal patrigno e assistevano alle scenate nei confronti della madre, più frequenti quando l’imputato aveva bevuto. Dopo la fine della relazione, quando lei se n’era andata con i figli, aveva continuato a tormentare la donna, minacciandola e spaventandola di continuo.