CHIUDI
CHIUDI

09.01.2019

Parcheggiatori
abusivi e accattoni
Allontanati in 5

Controlli della polizia locale. ARCHIVIO
Controlli della polizia locale. ARCHIVIO

VICENZA. Stretta su parcheggiatori abusivi e accattoni da parte della polizia locale che, su input del sindaco Francesco Rucco, ha attivato una serie di controlli in borghese anche attraverso la pattuglia antidegrado. Negli ultimi giorni sono stati sorpresi e sanzionati un extracomunitario per aver esercitato l'attività di parcheggiatore abusivo e quattro stranieri per accattonaggio.

 

Nel dettaglio, lunedì 7 gennaio, un nigeriano (O.B., 36 anni), già noto per precedenti analoghi, è stato sanzionato per aver esercitato l'attività di parcheggiatore abusivo in viale Rodolfi, in corrispondenza del parcheggio dell'ospedale. Inoltre, come previsto dal Decreto Sicurezza, gli è stato intimato di allontanarsi immediatamente per 48 ore dal luogo della violazione e il suo nominativo verrà comunicato al questore per l'emissione del "foglio di via" da Vicenza.

Martedì 8 gennaio la polizia locale ha sanzionato e invitato ad allontanarsi dalla città quattro persone per accattonaggio in centro storico: una rumena (38 anni) che chiedeva l'elemosina vicino alla chiesa di San Gaetano, un nigeriano (21 anni) in piazza dei Signori, un rumeno (19 anni) che chiedeva soldi alla cassa del parcheggio di contra' Canove e un altro rumeno (33 anni) alle casse del parcheggio Fogazzaro.

 

«Parcheggiatori abusivi e accattoni – dichiara il sindaco Rucco – non devono più pensare di aver vita facile a Vicenza, importunando i cittadini per poi scappare alla vista degli uomini in divisa. Per questo ho chiesto alla polizia locale un ulteriore sforzo, concordando servizi in borghese direttamente a cura della pattuglia antidegrado».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1