CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

22.04.2017

Festa per i trent’anni
del gruppo Aido
Una rosa ai donatori

Un banchetto dell’Aido
Un banchetto dell’Aido

Domenica a Monteviale sarà festa per il 30° anniversario di fondazione del locale gruppo Aido, che conta 160 iscritti e che in questi anni è cresciuto, all’insegna dell’impegno e della solidarietà, coinvolgendo sempre più il paese. Il programma prevede il ritrovo in piazza Libertà alle 10.30, con labari e gagliardetti delle sezioni di Vicenza e comuni limitrofi, poi si procederà in corteo fino al sagrato della chiesa per la celebrazione della messa, animata dal coro giovani di Monteviale e dagli studenti della V C della scuola primaria di S. Francesco di Montecchio.

«Durante la cerimonia in chiesa verrà consegnata una rosa ad ogni donatore effettivo e intenzionale del paese – spiega la presidente dell’Aido di Monteviale Chiara Urbani – e sarà un momento particolarmente toccante il ricordo dell’ultimo donatore effettivo Giampaolo Dirco, scomparso ad aprile del 2016 a quasi 47 anni, in un incidente stradale». Domenica alla cerimonia saranno presenti la mamma Maria, che vive ancora a Monteviale, e la sorella Paola che lo scorso anno decisero di donare le cornee di Giampaolo spiegando che «così qualcuno potrà vedere con i suoi occhi». Dopo la messa gli iscritti all’Aido si ritroveranno a pranzo alla sagra locale dove ci sarà una lotteria per raccogliere fondi per l’associazione. «Adesso, grazie ad una legge nazionale, è possibile iscriversi all’Aido anche nei comuni – continua la presidente Chiara Urbani – attraverso la carta di identità. In Italia ci sono 10mila persone in lista d’attesa. E i volontari sono in diminuzione”. L.N.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1