Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
domenica, 18 novembre 2018

Furti e quiete pubblica scattano i controlli serali

Un controllo della polizia locale in un’immagine di repertorio

Più sicurezza per i 21 mila abitanti che risiedono nei Comuni di Longare, Arcugnano, Castegnero, Nanto e Montegaldella. Il tutto grazie ad una riorganizzazione delle modalità operative del Servizio Unico di polizia locale per andare incontro, non potendo assumere personale a causa del patto di stabilità, alle richieste delle amministrazioni che chiedono maggior sorveglianza nei centri urbani e nelle zone periferiche. Il comandante Francesco Villanti ha riprogrammato gli orari di servizio, ai quali i sette agenti ed il collaboratore amministrativo hanno aderito in forma volontaria, per garantire ai cittadini una maggior presenza della polizia locale sul territorio dei Comuni convenzionati anche nelle fasce orarie normalmente non coperte. Istituiti turni serali (fino alle 22) e notturni (fino alle 2) con pattuglie rispettivamente di due e tre agenti, oltre ai festivi. In totale ne sono stati programmati 62 per quest’anno. Il tutto comporterà una spesa di poco inferiore ai 10 mila euro da suddividere tra i cinque Comuni convenzionati in base ai servizi richiesti. La sorveglianza è stata focalizzata sul controllo dei centri, con particolare riguardo a parcheggi, aree verdi, piazze, esercizi pubblici, quartieri per contrastare il fenomeno dei furti in abitazione ed esercizi commerciali, atti di vandalismo, effettuare un controllo del disturbo alla quiete pubblica, in particolare nei luoghi in cui è maggiore l’aggregazione giovanile. Tra gli obiettivi anche quello di ridurre l’incidentalità lungo le strade intervenendo sulle cause principali, come guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti, alta velocità, mancato rispetto delle norme generali. Ci sono anche i servizi di sicurezza urbana in occasione di manifestazioni ed il monitoraggio delle strade ed aree pubbliche segnalandone le criticità. Attenzione è stata rivolta anche al lavoro d’ufficio. Volendo garantire il massimo prolungamento di apertura al pubblico al fine di consentire una più ampia fruizione da parte dei cittadini, anche questo servizio è stato riorganizzato, tra l’altro con un risparmio di spesa incentivando il personale interno a svolgere tutte quelle funzioni che altrimenti dovrebbero essere esternalizzate. In arrivo anche due nuovi mezzi per il Servizio Unico di polizia locale. Approfittando di un bando regionale in materia di sicurezza urbana e polizia locale, è stata presentata istanza di contributo per 16.974 euro a copertura parziale del costo del rinnovo del parco macchine e di ripartire l’onere restante di 17.539 euro secondo le quote previste dalla convenzione tra i cinque Comuni, vale a dire Longare 39%, Arcugnano 28%, Castegnero 11%, Montegaldella 9%, Nanto 13%. • © RIPRODUZIONE RISERVATA