CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.02.2018

Giallo sul “re”
degli Halilovic
«È stato ucciso»

Il parcheggio dove è avvenuta la lite per la morte di Halilovic
Il parcheggio dove è avvenuta la lite per la morte di Halilovic

VICENZA. «Hanno ucciso il nostro re». Il giorno dopo la notizia della scomparsa di Ibrahim Halilovic, alcuni appartenenti alla comunità nomade gettano ombre inquietanti sulla morte del loro “monarca”. Secondo il tam tam che circola in queste ore, il capostipite della numerosa famiglia di origine bosniaca, 48 anni, non sarebbe deceduto per un malore improvviso ma sarebbe stato ferito mortalmente in un agguato commesso a Roma. Al momento, però, non ci sono conferme ufficiali da parte delle forze dell’ordine. È invece una certezza che dalla capitale non sono ancora arrivati tutti i documenti necessari per fissare la data dei funerali e della sepoltura della salma nel cimitero di Bertesina, dove riposa dal 2005 la moglie Rasema. La questura vicentina, inoltre, non ha ricevuto alcuna informazione dai colleghi capitolini.

 

 

V.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1