CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.02.2018

Vergilius, nuova
proprietà:
27 a casa

L’ingresso del resort che passerà a breve ad un nuovo proprietario. FOTO MASSIGNAN
L’ingresso del resort che passerà a breve ad un nuovo proprietario. FOTO MASSIGNAN

CREAZZO. In tempi non sospetti, era il 2006, aveva rivoluzionato l'offerta turistica vicentina proponendo, unicum nel panorama provinciale e anche regionale, quel concetto di "Bleisure", ovvero il nuovo modo di spostarsi facendo coincidere lavoro (business) e tempo libero (leisure), oggi ultima tendenza per chi ama viaggiare.

Il sogno Vergilius, l'hotel-spa e centro congressi a 4 stelle incastonato nelle colline di Creazzo, accanto al golf club, si infrange dopo dodici anni, un "Best quality award" per il miglior albergo 2008, 541 recensioni Tripadvisor e migliaia di clienti provenienti da tutto il mondo.Il resort da ottanta camere e 1.550 metri quadrati di centro benessere, fiore all'occhiello nell'hospitality vicentina, chiuderà infatti i battenti domenica 4 marzo per «cessata attività» come si legge nella stringata nota ufficiale della direzione pubblicata online giovedì 8 febbraio.

 

Un vero e proprio fulmine a ciel sereno che, oltre a spazzare via una struttura di primo piano per il turismo locale, (e un'oasi di relax per i vicentini in fuga dallo stress alla sera e nei weekend), significa anche, soprattutto, la cancellazione di 27 posti di lavoro.Receptionist, camerieri, addetti alle pulizie, impiegati, «tutti - come tiene a precisare il direttore Savino Vernò - con contratto a tempo indeterminato», messi alla porta dall'ufficiale giudiziario dopo l'acquisto dell'immobile da parte di un nuovo proprietario, la "Coronation srl".Vergilius, progettato dall'architetto Enrico Pozzato e inaugurato nel settembre 2006, era dal 2015 in procedura fallimentare e la scorsa estate, dopo un'asta al rialzo cui aveva preso parte anche un fondo arabo, era stato venduto per la cifra record di 4 milioni 600 mila euro alla nuova società. Un passaggio di mano dalla prima proprietà, la "Pleiade 48", durante il quale l'hotel ha però continuato a vivere e lavorare, grazie al gestore Vergilius Ak Srl, che mai avrebbe immaginato un benservito così rapido e insindacabile.

 

«Pensavano di avere un po' più di tempo e invece ci è stato notificato di liberare gli spazi - spiega Vernò - ho dovuto consegnare 27 lettere di licenziamento e, dopo tutti questi anni, non è stato facile». «Ci dispiace moltissimo - aggiunge il direttore - dover interrompere un progetto che ha reso Vergilius, con la sua Spa e la sua sala congressi da 500 posti, un punto di riferimento a Vicenza e non solo». E in effetti, nonostante il fisiologico calo delle prenotazioni che si è registrato negli anni della crisi, il resort di via Carpaneda ha sempre attratto una clientela composita e internazionale e il parcheggio pieno per i meeting d'affari e le gite romantiche pre San Valentino di questi giorni ne sono la dimostrazione più efficace.

«Sapevamo di questo avvicendamento ai vertici - commenta il sindaco di Creazzo Stefano Giacomin - non abbiamo idea di cosa succederà adesso e cosa verrà fatto dell'edificio. Per ora ciò che è certo è che in Comune non sono pervenute richieste di cambio di destinazione d'uso. La natura della location è quella di essere un albergo e abbiamo ragione di credere che continuerà ad esserlo». 

Giulia Armeni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1