CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

22.08.2018

Scuolabus per l’asilo, c’è il via libera

Lo scuolabus sarà garantito anche quest’anno con partenza dalle frazioni.  FOTO ARCHIVIO
Lo scuolabus sarà garantito anche quest’anno con partenza dalle frazioni. FOTO ARCHIVIO

I bambini della scuola d’infanzia paritaria della parrocchia di Sant’Ulderico di Creazzo riavranno il loro scuolabus. Accordo raggiunto tra l’amministrazione comunale e l’asilo per il servizio di trasporto dei piccoli, in vista del prossimo anno scolastico dopo che il municipio aveva deciso che il pulmino comunale potrà trasportare solamente gli studenti delle scuole elementari e medie. Una soluzione che mette d’accordo tutti, alla fine, e che prevede che l’Amministrazione creatina dia un contributo di 6 mila euro all’anno, in pratica il 50% dell’importo totale del costo per lo scuolabus. La scuola materna, a sua volta, pagherà gli altri 6 mila euro e si occuperà di stringere un contratto separato con la ditta di trasporti. «Da parte nostra abbiamo fatto il possibile – spiega il sindaco, Stefano Giacomin – cercando di andare incontro alle loro necessità e facendo uno sforzo economico per dare il finanziamento». GLI INCONTRI. Nelle scorse settimane si sono svolti diversi incontri tra amministrazione comunale, parrocchia e responsabili della scuola d’infanzia. «Come Amministrazione abbiamo offerto due possibilità - afferma il vicesindaco che è anche assessore all’istruzione Carmela Maresca -. Eravamo disposti a donare un piccolo pulmino di proprietà comunale e l’asilo, a sua volta, doveva occuparsi della manutenzione del mezzo. Oppure avremmo dato un contributo per la spesa annuale relativa al costo del trasporto, una volta che la ditta avesse comunicato l’importo. In entrambi i casi, comunque, doveva essere la scuola d’infanzia ad occuparsi direttamente del trasporto dei bambini che frequentano l’asilo paritario. Sono stati i referenti della scuola a scegliere la seconda opzione». LO SCUOLABUS. «Noi teniamo molto all’asilo - aggiunge l’assessore all’istruzione Maresca -. Abbiamo garantito la massima disponibilità a dare una mano. Sono molto felice che ci sia stata questa collaborazione e di aver raggiunto l’obiettivo». Così, dal prossimo settembre, i bimbi che frequentano la storica scuola d’infanzia, che si trova a Creazzo colle, potranno continuare ad usufruire dello scuolabus che quindi non sarà più comunale ma sotto l’egida dell’asilo stesso. « Affronteremo la spesa attraverso le rette di trasporto e in più promuoveremo alcune iniziative, come facciamo ogni anno, per raccogliere fondi – afferma il responsabile del comitato di gestione Sergio Serafin –. E, magari, speriamo che ci sia qualcuno che voglia fare una piccola donazione per aiutarci. Attualmente i bambini che utilizzano lo scuolabus sono 17». E conclude: «Invieremo a tutti i genitori dei bambini iscritti una lettera per informarli della novità e per spiegare che, chi vuole, potrà usufruire del nuovo servizio di trasporto. Le famiglie potranno effettuare i versamenti mensili con le stesse modalità con cui si paga la retta dell’asilo, cioè tramite bonifico bancario. Per quanto riguarda la tariffa del trasporto prevediamo un piccolo aumento - conclude il responsabile del comitato di gestione - ma sarà comunque molto contenuto». La soluzione è stata trovata, ora non resta che attendere il via del servizio di trasporto. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonella Fadda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1