CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.09.2018

Campo Marzo
Si bucano
tra le giostre

VICENZA. Si bucano a due passi dalle giostre, in pieno giorno. Là dove i bambini si stanno godendo gli ultimi giorni del luna park allestito a Campo Marzo per la tradizionale "Festa dei Oto".

Sono immagini choc quelle stanno facendo il giro dei social in queste ore. In un video, girato con uno smartphone (GUARDA), si vedono tre ragazzi seduti sull'erba intenti a bucarsi con una siringa, proprio ai piedi del trenino del Brucomela in quel momento carico di bambini. 

 

«In questi giorni abbiamo toccato con mano la gravità della situazione in Campo Marzo: come già ribadito bisogna fare molto di più - si legge sulla pagina Facebook dei "Vicenza ai Vicentini", il movimento che ha appoggiato la candidatura di Francesco Rucco alle Comunali -. Le immagini del paradosso sono tutte in questo video. Questo schifo non può più continuare!».

 

Dura la presa di posizione del sindaco Rucco: «Inaccettabile! È inaccettabile che si verifichino episodi come questo in un luogo dove è presente l'esercito e dove abbiamo un presidio fisso della polizia locale. Chi non si comporta secondo le regole deve essere allontanato. Tanto più se succede in pieno giorno e a pochi passi da una giostra per bambini. Venerdì sarò dal prefetto per un incontro già in programma sulla sicurezza e sottoporrò la questione anche a lui: se non basta quello che stiamo facendo bisogna fare di più e ognuno si deve prendere le proprie responsabilità».

 

«Troppi anni di lassismo e di permissivismo - prosegue il primo cittadino - ci hanno consegnato una città che ha bisogno di più presenza delle forze dell'ordine e un luogo come Campo Marzo dove è necessario intervenire con maggiore forza. Lo abbiamo detto anche ieri al ministro degli Interni Salvini: servono più agenti e serve che gli agenti siano messi nelle condizioni di agire con adeguata strumentazione. Il ministro ci ha assicurato il suo appoggio, ma ognuno di noi deve fare la propria parte».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1