CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.09.2017

I costi dello scuolabus
limiteranno le corse

Lo scuolabus di Arcugnano costerà per intero ai “foresti”
Lo scuolabus di Arcugnano costerà per intero ai “foresti”

«E’ una questione economica. Sosteniamo già il costo del nostro trasporto scolastico. Difficile contribuire in altri comuni».

E’ più o meno questa la risposta dei sindaci di Zovencedo Luigina Crivellaro e di Barbarano Cristiano Pretto in merito alla richiesta di Arcugnano di compartecipare alle spese dei loro cittadini che usufruiscono del servizio di trasporto arcugnanese. E che da quest’anno le famiglie non residenti dovranno sostenere per intero, circa mille euro l’anno. «Già fatichiamo a garantire il nostro servizio, ci costa circa 45mila euro portare i bambini alla materna locale e ai plessi in Val Liona e per un piccolo comune è uno sforzo – spiega Luigina Crivellaro, sindaco di Zovecendo – le famiglie che hanno i figli, una quindicina, a scuola ad Arcugnano hanno chiesto un incontro, ma anziché arrabbiarsi con Arcugnano dovrebbero ringraziare che finora quel comune si è fatto carico di molto. Per noi è comunque impossibile compartecipare alle spese. E poi è una scelta portare i bambini ad Arcugnano. Scelta che negli anni ha contribuito a velocizzare la chiusura delle nostre elementari, perché mancavano i numeri degli iscritti. Capisco i genitori ma ogni Amministrazione deve far quadrare il proprio bilancio». «Nel nostro territorio sono solo tre bambini, che vivono a S. Giovanni in Monte e un paio che fanno il percorso contrario – aggiunge il sindaco di Barbarano Cristiano Pretto - ma il nostro servizio di trasporto scolastico raggiunge anche quella porzione di territorio, per raccogliere gli utenti delle scuole locali, e quindi rivolgersi altrove è una scelta». Nanto invece ha dato ad Arcugnano la propria disponibilità, un incontro tra le due amministrazioni è fissato in questi giorni. «Sono 12 i ragazzi che frequentano le scuole di Arcugnano – spiega il sindaco di Nanto Ulisse Borotto – ma è sempre stato così per le famiglie che fanno parte della parrocchia di Villabalzana. Per loro è più comodo. Cercheremo in qualche modo di dare un contributo». L.N.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1