Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
mercoledì, 21 novembre 2018

Strade e lampioni, via ai lavori

Asfalto da rifare in molte strade

Due gare d’appalto per la sistemazione di strade e marciapiedi. E la terza per la riqualificazione di un tratto di via S. Agostino. Stanno per partire una serie di cantieri per quanto riguarda la viabilità cittadina. Il primo, per 115mila euro di investimento, prevede interventi di manutenzione e rifacimento delle asfaltature in alcune strade ammalorate e danneggiate da un traffico intenso, in particolare in via Paganini, via Monte Grappa e via Vicenza. Il secondo, per altri 115mila euro, interessa invece i marciapiedi, soprattutto in via Bologna e in via Milano. «Sui marciapiedi sono interventi necessari dopo che alcune piante ammalate sono state abbattute o eliminate – spiega il vicesindaco Carlo Dalla Pozza – ci sono tratti danneggiati dalle radici degli alberi e le buche dove si trovavano le alberature. In questo cantiere rientra anche la sistemazione della pista ciclabile di via Vicenza. Anche da lì sono state eliminate alcune piante». Il terzo intervento, più complesso, per una spesa di lavori di circa 60mila euro, interessa la fascia laterale sterrata di via S. Agostino, dall’incrocio con via Monte Grappa fino a via Portule. Un tratto di circa 200 metri per cui è prevista una riqualificazione complessiva. «E’ una sorta di riordino di diverse problematiche – continua Dalla Pozza – per partire abbiamo atteso che Viacqua completasse una serie di interventi tra Altavilla e Arcugnano. E quindi adesso possiamo procedere con il cantiere. Da progetto è prevista la realizzazione del fondo stradale e dell’asfaltatura del tratto sterrato su via S. Agostino, il riposizionamento della pubblica illuminazione, con sostituzione dei sette pali della luce più datati, anche se stiamo pensando anche ad un potenziamento dei punti di illuminazione, e poi la creazione di parcheggi a disposizione delle aziende e dei cittadini. Oggi le auto vengono lasciate nello sterrato prospicente le attività economiche. Una situazione di degrado che esiste da tempo e che andava sistemata». • © RIPRODUZIONE RISERVATA