CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.10.2017

Centro raccolta rifiuti
Approvato il progetto

L’ecocentro sarà trasferito con una spesa di oltre 500 mila euro
L’ecocentro sarà trasferito con una spesa di oltre 500 mila euro

Approvato all'unanimità in consiglio comunale il progetto di fattibilità per la realizzazione di un nuovo centro comunale di raccolta rifiuti che sorgerà in via Retrone. E via libera, sempre condivisa da maggioranza e minoranza, anche allo schema di accordo di programma tra il Comune e la Soraris spa, società che gestisce il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti per una quindicina di centri in Provincia, che sarà chiamata a costruire il nuovo ecocentro su un terreno di proprietà dell'Amministrazione.

Praticamente più grande di oltre il 50% rispetto all'esistente, con nuovi servizi, un aumento di posti auto e apertura 24 ore su 24. Costo dell'operazione di 566mila euro, di cui 450mila in opere effettive e circa 115mila di spese tecniche e attrezzature. «Anche la tempistica è già definita - ha precisato il sindaco Claudio Catagini - entro il 31 dicembre del 2018 dovrà essere realizzato». Un progetto che ha ricevuto il plauso anche delle opposizioni. «L'operazione esaminata in commissione appare interessante - ha detto Massimo Conforto, Lega Nord Liga Veneta per Altavilla - siamo costretti a farlo visto che l'area dell'ecocentro attuale è di proprietà della Società Autostrade Serenissima e la convenzione per il suo utilizzo è scaduta, ma credo che questo sarà il fiore all'occhiello dell'Amministrazione Catagini, non tanto la biblioteca. Si tratta infatti di un servizio all'avanguardia, frutto dell'esperienza e ben progettato e sarà un bel vantaggio l'apertura 24 ore su 24, un segnale di fiducia al senso civico dei cittadini». «Come gruppo consiliare approviamo sia il progetto che lo schema di accordo per dare il via libera all'investimento - ha aggiunto Francesco Albera, lista Vince Altavilla - si tratta di un investimento necessario che andrà ad aumentare la sicurezza. Aumenteranno i parcheggi e quindi i fruitori e sarà costruito con criteri moderni che sicuramente, vista l'attenzione che i cittadini hanno sempre dimostrato, ci farà rimanere tra i comuni più 'ricicloni' d'Italia». L.N.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1