Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 22 settembre 2018

Allontanati i nomadi dalla zona artigianale

Sono stati allontanati dalla polizia locale dell’Unione Terre del Retrone i nomadi che si erano accampati, con un camper e una roulotte, in via della Produttività a Sovizzo. Probabilmente gli stessi che qualche giorno fa si erano fermati ad Altavilla, in via Lago Maggiore, e che erano stati invitati dagli agenti della vigilanza urbana a lasciare il territorio comunale. Si tratta di un paio di famiglie che si stanno muovendo da giorni nella zona. I nomadi si erano accampati anche a Creazzo in via Piazzon e comunque si spostano nei comuni limitrofi, fino a Vicenza o a Montecchio. La polizia locale dell’Unione Terre del Retrone di Altavilla, Creazzo e Sovizzo procede con un avviso e successivamente con un’ordinanza: di norma ci sono 48 ore di tempo dal momento dell’arrivo per lasciare il territorio. Ma si tratta di una presenza che ritorna con una certa ciclicità. A fine maggio si erano fermati una decina di camper di rom, praticamente “campeggiati” sul parcheggio sterrato dell’Acquapark. I controlli della polizia locale sono comunque continui sul territorio. • © RIPRODUZIONE RISERVATA