CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.02.2018

A ogni brutto voto
13enne veniva
pestato dal padre

Studenti entrano in classe
Studenti entrano in classe

VICENZA. Ha chiesto aiuto al suo professore di matematica: «La prego, non mi dia 5, altrimenti a casa mio padre mi riempie di botte». Uno studente di 13 anni era da tempo vittima di maltrattamenti da parte del genitore, un operaio vicentino di 51 anni, con il quale viveva perché la mamma, ammalata, era in una struttura. Il padre alzava con frequenza le mani perchè lo studente andava molto male a scuola: ad ogni insufficienza arrivavano calci e pugni, tanto che il ragazzo andava in classe con i lividi. L’operaio è indagato dalla procura, mentre il minorenne è stato al momento affidato ad una casa famiglia. 
 

D.N.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1