CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.02.2018

È Variati
il più “ricco”
della giunta

Palazzo Trissino
Palazzo Trissino

VICENZA. Il sorpasso questa volta non resta nel corridoio della giunta ma passa addirittura nella carreggiata del Consiglio comunale. Al volante c’è sempre lui, Achille Variati, che dopo essere diventato re di denari della giunta nel corso del 2015 (passando l’assessore alla sicurezza Dario Rotondi) nel 2016 (con dichiarazione del 2017 alla mano) ha superato anche l’esponente di palazzo Trissino che finora aveva sempre primeggiato su tutti nella speciale classifica dei redditi: Renato Vivian. Prima ancora che possano scattare polemiche o affermazioni errate sono necessarie le adeguate precisazioni. I numeri che vengono riportati nella tabella in allegato e che compongono la classifica di palazzo Trissino si riferiscono al 2016 e sono stati estrapolati dalle dichiarazioni dei redditi 2017 che vengono pubblicate come di consueto sul sito del Comune. Il reddito percepito dai consiglieri è principalmente frutto dell’attività privata e solamente in parte (fatta eccezione per gli assessori) di quella svolta in sala Bernarda o a palazzo Trissino. Non solo: il numero è ricavato dalla casella riguardante il “reddito imponibile” e rappresenta quindi cifre lorde e non soldi che finiscono interamente nel conto dei diretti interessati. Achille Variati ha percepito nel corso del 2016 180.068 euro, in linea con l’anno passato. Dietro di lui, per distacco, si trova l’assessore alla sicurezza Dario Rotondi.

 

Per quanto riguarda gli stipendi ricevuti nel 2016 dagli amministratori delle società partecipate di Comune e Provincia, invece, il compenso non è ovviamente pagato dall’ente che controlla, ma dalla stessa azienda. Ecco perché i numeri sono molto più alti. In testa all’elenco c’è sempre lui, Attilio Schneck, mentre dall’altra parte a decine di migliaia di euro di distanza ci sono gli ex consigliere di Acque Vicentine. 

 

Nicola Negrin
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1