CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

22.08.2018

Un bazar di droga nascosta in casa Finisce in carcere

I carabinieri con lo stupefacente  e i soldi sequestrati.   G.Z.
I carabinieri con lo stupefacente e i soldi sequestrati. G.Z.

In casa aveva quasi quattro chili di hashish e alcune dosi di altro stupefacente oltre ad una cospicua somma di denaro ritenuta provento dell’attività di spaccio. Duro colpo allo smercio della Valle dell’Agno da parte dei carabinieri della compagnia di Valdagno del maggiore Mauro Maronese che hanno privato i tossicodipendenti della zona di uno dei principali punti di rifornimento. Le manette sono scattate ai polsi di Marco Cortiana, 47 anni, residente a Brogliano. Ad aprirgli le porte del carcere un controllo stradale eseguito dai carabinieri della stazione di Trissino, impegnati in uno dei tanti servizi di contrasto allo spaccio e prevenzione sul territorio. Nella serata di lunedì la pattuglia ha fermato nei pressi di via Stazione a Trissino un’Alfa 156. A bordo c’erano due persone: Marco Cortiana sedeva sul sedile del passeggero, mentre un amico era al volante. Quando i militari del luogotenente Alberto Beretta si sono fatti consegnare patente e carta di circolazione si sono insospettiti, anche perché il volto del passeggero era tutt’altro che sconosciuto. E quindi, con l’intento di vederci più chiaro, hanno proceduto a una perquisizione del mezzo e dei due uomini. Mentre il conducente è risultato “pulito”, addosso a Marco Cortiana sono state rinvenute alcune dosi di hashish, ecstasy e cocaina. Automaticamente il controllo è stato esteso anche all’abitazione di Brogliano dove risiede il 47enne. E qui i quantitativi di droga recuperati sono stati ben più consistenti. Frugando nelle stanze e nelle pertinenze della casa sono stati sequestrati 3,7 chilogrammi di hashish suddivisi in panetti, 10 grammi di cocaina già suddivisa in dosi per essere ceduta, e il solito kit composto da bilancini e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente. I militari dell’Arma hanno anche sequestrato 5 mila euro in contanti ritenuti il ricavo dell’attività di spaccio. Quantità che fanno supporre che il 47enne non fosse un piccolo pusher ma si fosse ritagliato un ruolo di spicco nel mercato dello spaccio della vallata dell’Agno. Marco Cortiana è stato così trasferito alla casa circondariale di Vicenza in attesa dell’udienza di convalida. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giorgio Zordan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1