CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.05.2018

In sei giorni la carta d’identità elettronica

Trissino batte Vicenza tre mesi a zero. Se nel capoluogo occorrono almeno tre mesi per strappare all’anagrafe l’ap- puntamento per il rilascio della carta d'identità elettronica, nel Comune della bassa Valle dell’Agno ci si può presentare direttamente agli sportelli senza appuntamento e, declinati i propri dati, si esce dal municipio certi che entro una settimana si tornerà a ritirare il documento. «Disponiamo di uffici – ha dichiarato con orgoglio il sindaco Davide Faccio – celeri ed efficienti. Quando nelle scorse settimane ho letto che a Vicenza, ma anche in tanti altri Comuni, gli utenti incontravano tempi biblici per ottenere la carta di identità elettronica, ho fatto una verifica al nostro ufficio anagrafe. La risposta? Nessuna attesa, basta presentarsi allo sportello. A partire dal 6 dicembre dello scorso anno quando abbiamo iniziato a rilasciare la carta di identità elettronica, ne abbiamo consegnate complessivamente 550, con una media mensile di 110 documenti. Fino ad ora sarà successo tre volte in cui abbiamo dovuto chiedere all'utente di tornare, ma solo perché c’è stata un’interruzione della linea da parte del sistema informatico». Ad aiutare c’è anche l’apertura dello sportello il sabato mattina. «Un servizio in più che abbiamo voluto dedicare ai nostri cittadini. Un quarto delle carte di identità elettroniche sono state compilate proprio il sabato, per la precisione 157. Entro sei giorni lavorativi dalla data di inserimento dei dati nel sistema il documento arriva nei nostri uffici da Roma via posta. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

G.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1