CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

25.08.2018

Due nuove materne vicino al Palasport

L’area vicina al nuovo PalaSinico dove verranno realizzate le due scuole materne. ZORDAN
L’area vicina al nuovo PalaSinico dove verranno realizzate le due scuole materne. ZORDAN

Accanto ai 1.450.000 euro già stanziati per edificare accanto al PalaSinico il nuovo asilo che accoglierà i bambini che oggi frequentano quello di San Benedetto, destinato alla chiusura, è in arrivo un nuovo stanziamento di 1.550.000 euro che permetterà di realizzare a fianco una seconda struttura finalizzata ad ospitare quelli che attualmente frequentano la scuola dell’infanzia paritaria parrocchiale S. Andrea e asilo nido integrato, dando vita ad un importante polo scolastico per l’infanzia, dimensionato per accogliere oltre 270 piccoli ospiti, con entrambe le proposte di scuola statale e scuola paritaria nonché l’asilo nido integrato per le famiglie. L’amministrazione comunale raddoppia il proprio impegno per dare soluzione a due situazioni non più in linea con gli ottimali standard scolastici richiesti. «Inizialmente era previsto di fare un unico asilo – spiega il sindaco Davide Faccio - portando in una zona più centrale la sede di San Benedetto. Ma analizzando più approfonditamente le statistiche che indicano un calo generalizzato della natalità, quindi sezioni in riduzione, e la tipologia di domanda di Scuola dell’Infanzia da parte delle famiglie trissinesi, si è valutato di dare una risposta completa, raddoppiando la proposta. Stiamo, quindi, preparando una apposita variazione di bilancio. Un punto di forza sarà rappresentato dalla collocazione, un’area più accessibile e strategica vicina al polo sportivo, al centro e attrattiva per i Comuni della vallata». Oltre alle scuole per la prima infanzia di San Benedetto e Sant’Andrea, i residenti del Comune di Trissino possono contare anche sulla struttura di Selva che è in convenzione con i Comuni di Nogarole e di Brogliano. «Quest’ultima struttura – precisa il primo cittadino Trissinese - continuerà ad operare come ha fatto fino ad ora». L’esigenza di realizzare due nuove scuole per l’infanzia deriva dal fatto che gli attuali edifici che li ospitano stanno cominciando a fare i conti con l’età. «Stiamo parlando di due edifici datati. Quello di San Benedetto – spiega Faccio – non è migliorabile. È edificato su due piani, non è antisismico, non si può ampliare per mancanza di spazi. Anche quello di S. Andrea nei prossimi anni dovrà subire degli adeguamenti. I due nuovi asili, che sorgeranno l’uno accanto all’altro, saranno invece su un unico piano, moderni, sullo stile di quello realizzato a Costo di Arzignano che tanti apprezzamenti ha avuto». All’inizio il progetto riguardava un unico edificio. Ora occorrerà riprenderlo in mano. «Per i primi giorni del prossimo mese di settembre – conclude Faccio - sarà pronto il nuovo progetto preliminare che comprenderà lo stralcio 1 e lo stralcio 2, ovvero i due asili. Quindi puntiamo di iniziare entro l’estate prossima i lavori del primo stralcio mentre per il secondo stralcio il lavori partiranno subito dopo l’estate del 2019. L’augurio è di poterli aprire contemporaneamente con l’inizio dell’anno scolastico 2020-2021. Una volta in funzione continueranno ad avere due gestione separate come è stato fino ad ora». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giorgio Zordan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1