CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.10.2017

Colpo in sala slot
Ritrovata l’auto
era stata rubata

La sala scommesse presa di mira l’altra sera dai ladri. CARIOLATO
La sala scommesse presa di mira l’altra sera dai ladri. CARIOLATO

L’irruzione di domenica sera dei banditi armati nella sala slot Admiral in via Stazione a Trissino, ripresa dalle telecamere, è all’esame dei carabinieri. Ieri mattina i titolari della sala e i tecnici del circuito di videosorveglianza hanno portato in caserma a Trissino la registrazione, da cui si potranno avere importanti indizi per risalire ai protagonisti di quello che appare un assalto western, passato inosservato. I proprietari delle auto parcheggiate erano all’interno del ristorante poco distante e hanno capito che doveva essere accaduto qualcosa solo dopo l’arrivo dei carabinieri.

Nel frattempo è stata ritrovata l’auto usata per il colpo: una Fiat Punto risultata rubata a Vicenza. Sarà più difficile dare una fisionomia ai banditi, perché avevano calati sui visi dei cappucci per non essere identificati.

Il colpo ha fruttato circa duemila euro, sottratti dal portafoglio di una coppia presente in sala e dalla cassa del bar interno. A quell’ora, erano circa le 20, la sala era pressoché vuota. La circostanza sembra non aver innervosito i malviventi, che non sono andati oltre le minacce verso la coppia di scommettitori e la commessa del bar per avere i soldi. Lo spavento è stato tanto, ma alla fine i tre malcapitati non hanno ricevuto percosse. Non è c’è stato nessun tentativo di scasso delle “macchinette” e dei giochi, forse perché non hanno voluto perdere tempo con il rischio di essere acciuffati dalle forze dell’ordine. Probabilmente si erano bene informati dei tempi piuttosto ristretti dallo scatto dell’allarme fino all’arrivo dei carabinieri e delle guardie notturne. Infatti, da quanto si è potuto sapere l’irruzione è durata al massimo 5 minuti, poi i rapinatori hanno dovuto scappare a gambe levate per non essere intercettati. Quando pochi minuti dopo sono arrivati i carabinieri, i ladri si erano già dileguati. A.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1