CHIUDI
CHIUDI

21.02.2019

Assunto il necroforo possono riprendere i lavori al cimitero

Alcune delle tombe che devono essere esumate. CRISTINA
Alcune delle tombe che devono essere esumate. CRISTINA

Sono iniziati i lavori di esumazione al cimitero di Recoaro. Dopo circa un anno durante il quale l’aspetto del luogo sacro ha lasciato a desiderare con una cinquantina di tombe alle quali erano state tolte le lapidi di marmo, le foto dei defunti, le lampade, i vasi dove mettere dei fiori sostituendoli con una serie di pali di legno sormontati da una piccola targa sulla quale è scritto Comune di Recoaro Terme e in basso il cognome e nome del defunto evidenziato in giallo, ora finalmente si può procedere con l’esumazione. Un’operazione resa possibile anche dall’assunzione di un necroforo: il valdagnese Marco Neri. Lo scorso anno si erano infatti avviati tutti i lavori in vista dell’esumazione non tenendo conto del fatto che il necroforo sarebbe andato in pensione a breve. Ora si farà posto ai nuovi defunti che potranno essere sepolti in terra anche perché i posti iniziavano a scarseggiare. In questo modo il cimitero riacquisterà il suo aspetto tradizionale e mano a mano che ci saranno sepolture si procederà come di consueto sistemando nuove lapidi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.CRI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1