CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.08.2018

Il Palalido fa acqua Al via le indagini per i nuovi lavori

Infiltrazioni al Palalido, scattano le indagini tecniche. L’impianto di via Volta “fa acqua” e non è la prima volta che succede. A dieci anni dall’inaugurazione l’Amministrazione è costretta nuovamente a mettere mano alla struttura che può ospitare fino a 1.500 persone. Ma stavolta l’assessore ai lavori pubblici dichiara di voler mettere la parola fine al problema. Già nel 2012 il Comune aveva messo mano a fognature otturate, infiltrazioni dalla gradinata esterna e macchie di umidità. Ancor prima, a pochi mesi dall’inaugurazione della struttura, c’era stata un’amara sorpresa: l’acqua tracimava dal tetto e gli spogliatoi dei locali usati dagli atleti della scherma si erano più volte allagati. Oggi torna d’attualità il problema. E se in un primo momento riguardava solo la parte che si affaccia sulla ciclabile Prien Am Chiemsee, mettendo a rischio le travi in legno lamellare sul soffitto della pista centrale, dopo le ultime piogge si è scoperto che la questione è ben più grave. Ad aver bisogno di un intervento urgente è anche la parte del bar: le scale si erano trasformate in una cascata e l’acqua penetrata dall’alto ha provocato il distacco di pezzi del controsoffitto. «Abbiamo rilevato un consistente ristagno nell’intersezione tra il corpo che ospita il bar e il palazzetto vero e proprio - ha spiegato l’assessore Granello -. La quantità di acqua che scendeva dalla copertura dopo l’abbondante precipitazione era notevole. Per questo si è reso necessario procedere velocemente per risolvere definitivamente il problema. Ci siamo subito messi in moto contattando una ditta specializzata e, già nei giorni successivi, abbiamo provveduto con i tecnici ai rilievi per capire la portata dell’intervento da eseguire. Per portare a termine la fase di indagini abbiamo previsto un impegno di spesa di 8.900 euro. Solo successivamente potremo sapere quali saranno i costi dei lavori». La struttura è stata inaugurata nel 2008 ed era costata 2 milioni 534 mila euro. Intanto le attività continuano senza intoppi. In attesa dei bandi, è stata prorogata fino a fine anno la convenzione con la società “Hockey Valdagno 1938” per la gestione dell’impianto sportivo e del bar con una spesa di 7.900 euro. Stessa proroga per l’“Acd real Valdagno srl” per la conduzione del campo polisportivo, della pista di atletica, del campetto e della sala per la scherma con un impegno di 6.700 euro. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Veronica Molinari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1