CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

21.10.2017

Tenta la fuga dai vigili
per nascondere la droga

Nonostante gli agenti del Nucleo investigativo-operativo del consorzio “Valle Agno” fossero in borghese, ha capito subito di chi si trattava e si è dato alla fuga.

Ma dopo un inseguimento durato poche centinaia di metri, grazie anche all’intervento di una pattuglia aggiuntiva, il giovane è stato raggiunto e fermato. Perquisito, è stato trovato con una consistente somma di denaro suddivisa in banconote di piccolo taglio per circa 500 euro, e una modica quantità di marijuana. Una verifica lungo il percorso effettuato dal ragazzo, un 19enne residente a Cornedo, ha permesso agli uomini del comandante Daniele Vani di recuperare, in un giardino privato, un bilancino di precisione e due buste in cellophane contenenti residui dello stesso tipo di stupefacente: gli investigatori stanno accertando se sia stato il ragazzo a disfarsene durante la fuga.

Per il momento il giovane è stato segnalato alla Prefettura come consumatore di sostanza stupefacente.

È accaduto giovedì alle 19 durante un controllo eseguito al parco di viale Venezia a Cornedo. Il cornedese si è dato alla fuga imboccando via Pascoli, ma il tentativo di lasciarsi alle spalle gli agenti si è concluso poco dopo aver attraversato la provinciale 246. La perquisizione domiciliare, con i genitori del 19enne che mai si sarebbero immaginati di ricevere una tale visita, non ha dato esiti.

«Sebbene sia stato istituito da poco tempo, il Nucleo investigativo-operativo – ha dichiarato Francesco Lanaro, presidente del cda del “Valle Agno” – sta già ottenendo risultati significativi». G.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1