CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

21.02.2015

Pedemontana, è guerra
sulla ciclabile interrotta

Il tratto di ciclabile interrotto dal cantiere della Pedemontana. A.C.
Il tratto di ciclabile interrotto dal cantiere della Pedemontana. A.C.

Scoppia la polemica a Cornedo tra il comitato del Wwf Valle dell'Agno e il sindaco Martino Montagna. L'associazione ambientalista accusa il primo cittadino di «raccontare bugie sulla pista ciclabile interrotta dal cantiere della Pedemontana». Apriti cielo: Montagna non ci sta a «essere definito Pinocchio». Oggetto del contendere è il futuro del tratto destinato alle due ruote a pedali, che è stato tagliato in due per lasciare spazio all'area dei lavori per la realizzazione della superstrada veneta. Lo scorso novembre, sulla questione il Wwf aveva lanciato un appello ai sinadaci di vallata affinché si trovasse una soluzione.
Ora l'associazione ambientalista torna all'attacco sostenendo di aver chiesto al sindaco di «intervenire per ripristinare la ciclabile in zona Poscole», nell'area industriale di Castelgomberto al confine con Cornedo, «sfruttando l'argine del torrente Poscola fino a via Gracchi. A un nostro rappresentante - protesta il Wwf - il sindaco ha precisato che il consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta aveva stanziato 212 mila per quell'intervento. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Aristide Cariolato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1