CHIUDI
CHIUDI

17.01.2019

Di corsa e in bici Il memorial Guiotto è stato un successo

In prima fila, con il pettorale 000, Chiara, la figlia di Flavio Guiotto.   A.C.
In prima fila, con il pettorale 000, Chiara, la figlia di Flavio Guiotto. A.C.

Riuscita prima edizione per il duathlon “Sant’Andrea” a Cereda, manifestazione sportiva in ricordo di Flavio Guiotto, scomparso improvvisamente a 61 anni nel marzo 2017, medico di famiglia e amministratore comunale, appassionato di montagna e ciclismo: a lui va il merito per la realizzazione della pista ciclabile Agno- Gua, opera di grande importanza, che ha cambiato le abitudini del tempo libero nella vallata. Gli organizzatori del “Squadra 6.9” di Cornedo hanno disegnato un percorso di otto chilometri, da compiere una prima volta a piedi e una seconda in mtb, molto suggestivo, attraverso anfratti boschivi, pendii e ville storiche, che caratterizzano il territorio collinare della frazione di Cornedo. Tante le persone, che hanno salutato calorosamente alla partenza e all’arrivo i duathleti ed hanno partecipato al momento esaltante delle premiazioni: Jessica Pellizzaro per l’individuale femminile, Filippo Dal Maso per l’individuale maschile e le coppie Zerbinati-Battistin, Sandonà-Novello, rispettivamente maschili e miste. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1