CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.09.2017

Controlli notturni nei parchi
Tre giovani nei guai per droga

Un controllo di una pattuglia della polizia locale “Valle Agno”. ARCHIVIO
Un controllo di una pattuglia della polizia locale “Valle Agno”. ARCHIVIO

Tre segnalazioni alla prefettura per possesso di sostanze stupefacenti: due riguardano ragazzi minorenni, la terza una ragazza appena maggiorenne. Tutti residenti a Cornedo e figli di famiglie normali, come ce ne sono tante, con genitori ignari del comportamento dei loro figli. Sono state inviate dalla polizia locale consortile “Valle Agno” che da dicembre si è dotato di una sezione di polizia giudiziaria proprio per fronteggiare i fenomeni di microcriminalità e il dilagare dell’uso di sostanze stupefacenti tra i più giovani.

Un’azione più incisiva contro il consumo di stupefacenti da parte dei giovani è stata chiesta dagli amministratori di Valdagno, Cornedo, Castelgomberto e Recoaro, i quattro Comuni serviti dal consorzio, in particolare dopo il maxi sequestro di 7 chili, tra marijuana ed hashish, dello scorso maggio a un’insospettabile coppia valdagnese. «Un quantitativo - ha dichiarato Francesco Lanaro, presidente del Cda del “Valle Agno” nonché assessore alla sicurezza di Cornedo - che ci ha fatto riflettere. Da qui la creazione di una sezione di polizia giudiziaria, con agenti che operano anche in borghese». Sono parecchie le segnalazioni che arrivano al comando di palazzo Festari di comportamenti sospetti da parte di gruppi di ragazzi, in particolare a tarda ora. Il primo intervento da parte degli agenti del comandante Daniele Vani risale allo scorso venerdì e si è concentrato su Cornedo. Erano circa le 19 quando la pattuglia, di passaggio lungo viale Trieste, ha notato un gruppo di giovani e ha deciso di fermarsi per un controllo: un 17enne è stato trovato con in tasca una dose di eroina, stupefacente che in passato tante vittime ha mietuto e che negli ultimi tempi è consumato per inalazione e non più iniettato in vena. Scattati la segnalazione in Prefettura per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale, il fermo amministrativo dello scooter e il ritiro del patentino di guida. La seconda operazione, questa volta mirata, risale a sabato, sempre nel tardo pomeriggio, nel parco giochi di viale Venezia, luogo già sotto osservazione per le segnalazioni giunte dai cittadini per il ritrovamento di resti di spinelli, ma anche per schiamazzi a tarda notte. Controllati giovani di età compresa tra i 16 ed i 18 anni. Un minorenne è stato trovato con una quantità minima di marijuana, sufficiente per una “canna”, e la sua situazione si è aggravata perché in possesso di due coltelli: oltre alla segnalazione in Prefettura è scattata anche una denuncia per porto di armi bianche. Solo segnalazione per possesso di sostanza stupefacente invece per una 18enne. Gli agenti hanno raccolto nel parco anche un altro involucro contenente marijuana di cui qualcuno è riuscito a sbarazzarsi prima del controllo. Sempre la scorsa settimana una pattuglia in servizio notturno ha notato nel piazzale di Ponte dei Nori a Valdagno, un giovane a terra. Accompagnato in ospedale, nel sangue gli è stata riscontrata una quantità d’alcol che lo stava portando al coma etilico.

Giorgio Zordan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1