CHIUDI
CHIUDI

12.03.2019

Impegno per il paese C’è l’album dei volontari

Approvato in consiglio comunale l’album dei volontari civici
Approvato in consiglio comunale l’album dei volontari civici

È stato istituito l’album comunale dei volontari civici, che non va confuso con il registro dei pensionati ed anziani socialmente utili. Il regolamento è stato approvato dal Consiglio comunale su proposta dell’assessore dell’associazionismo e servizi socio-assistenziali, Fabio Serafini. Il servizio civico è svolto da cittadini in forma volontaria e gratuita e non può essere retribuito in alcun modo, nemmeno dal beneficiario e può riguardare tutte le attività di pubblico interesse di competenza dell’amministrazione comunale. Le attività, in particolare, riguardano le finalità di carattere socio-assistenziali, sanitarie, educatative, relative ad interventi di promozione, di prevenzione e sostegno alle forme di disagio e di emarginazione sociale; o anche finalità di carattere civile, come il miglioramento della qualità della vita, della protezione dei diritti della persona, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente, la protezione del paesaggio e della natura; infine, finalità di carattere culturale, relative alla promozione e valorizzazione della cultura, del patrimonio storico ed artistico, attività ricreative, sportive e turistiche. Sono comprese anche le attività di supporto agli uffici comunali in occasione di manifestazioni pubbliche a carattere sociale, sportivo, culturale, folcloristico, patrocinate dal Comune, la gestione di sale pubbliche, della biblioteca, la sorveglianza presso le strutture ricreative, culturali per meglio adeguare gli orari di accesso. Sono escluse le attività nell’ambito della protezione civile. All’album si possono iscrivere, tutti i giorni dell’anno, perché non c’è una data di scadenza, le persone di età non inferiore ai 18 e non superiore agli 80 anni che siano idonee a svolgere l’incarico; siano privi di condanne e di procedimenti penali, che incidono negativamente nelle relazioni con la pubblica amministrazione o siano lesivi della sua immagine; abbiano la residenza e/o domicilio a Castelgomberto; per i cittadini non comunitari è necessario il permesso di soggiorno valido. Il volontario dovrà esporre un cartellino identificativo personale ben visibile durante lo svolgimento del servizio. La domanda va presentata in municipio o inviata via mail al sito istituzionale del Comune. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1