CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.06.2018

Esordio bon ton per il Consiglio Fra gli applausi

Il consiglio comunale al debutto con tanti buoni propositi. CARIOLATO
Il consiglio comunale al debutto con tanti buoni propositi. CARIOLATO

Il primo consiglio comunale dopo le elezioni del 10 giugno si è svolto all’insegna del bon ton. Dopo la convalida dei consiglieri eletti, il sindaco Davide Dorantani, avvocato, di 40 anni, si è alzato in piedi, ha indossato la fascia tricolore ed ha pronunciato il giuramento “Giuro di osservare fedelmente la costituzione”, a questo punto il pubblico, quello delle grandi occasioni, gli ha indirizzato un lungo applauso. La seduta è andata avanti con gli adempimenti rituali: sono stati nominati i capigruppo: Domenico Schiavo “Lista Civica per Castelgomberto”, Giuliano De Franceschi “Il nostro paese”, Andrea Cocco “Lista civica Insieme per Castelgomberto e Valle”. La commissione elettorale è composta da Mario Pretto e Maria Luisa Fortuna (maggioranza) e Carlotta Belloni (minoranza). Cambierà il segretario comunale, perché non è stata rinnovata la convenzione con Marano e Sovizzo. In finale ha preso la parola il capogruppo di maggioranza, Schiavo, che ha formulato gli auguri di buon lavoro al sindaco, alla giunta e a tutto il Consiglio: «Auspico che i gruppi di minoranza, nel rispetto dei ruoli, ma consapevoli del fatto che sono espressione di un gran numero di cittadini, dimostrino disponibilità a condividere quanto più possibile le scelte consiliari». De Franceschi (Il nostro paese) ha assicurato: «La collaborazione non mancherà sui punti condivisi, per il bene del paese». Cocco (Insieme per Castelgomberto e Valle) ha augurato buon lavoro ed ha invitato il consiglio comunale ad applaudire al pubblico così numeroso. Prima di chiudere la seduta, il sindaco ha aggiunto: «Siamo qui per tutti i cittadini di Castelgomberto». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1