CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.08.2017

Cadono calcinacci
dall’ex stazione
Area transennata

L’ex stazione Ftv al rondò tra la Sp 246 e Peschiera dei Muzzi
L’ex stazione Ftv al rondò tra la Sp 246 e Peschiera dei Muzzi

Il tetto, abitato da piccioni che vi nidificano, cade a pezzi. Per evitare che calcinacci e pezzi di guaina cadano sui pedoni, la zona intorno è stata transennata con una recinzione di plastica. Si tratta dell’edificio della stazione Ftv, che si trova al centro del rondò dove confluiscono le strade provinciali “246” e “Peschiera dei Muzzi”, alle porte del centro abitato di Castelgomberto. Le corriere di linea ci girano intorno al momento della fermata e gli utenti fanno altrettanto per portarsi alla pensilina.

C’era il pericolo reale che pezzi di cornicione finissero sulla testa di qualche malcapitato mentre camminava accanto l’edificio. Il sindaco Lorenzo Dal Toso ha informato la direzione della società vicentina, che ha subito provveduto a recintare l’area ed ha informato il sindaco che nei prossimi giorni provvederà alla manutenzione straordinaria del tetto.

Come tanti altri edifici adibiti a stazione Ftv, molti anni fa sono stati oggetto di manutenzione esterna, ma sono rimasti disabitati e messi in vendita. Ma gli acquirenti non si presentano. «Una volta sistemato il tetto, se la società volesse cedere lo stabile al comune - ha detto il sindaco Dal Toso -, potrebbe diventare la sede di qualche associazione di volontariato. A mio parere sarebbe il modo migliore per impedire il deterioramento della struttura. Ma avrei anche un ‘altra idea circa l’utilizzo della stazione: la sua posizione è quanto mai baricentrica rispetto alla Valle dell’Agno; potrebbe diventare la sede di un centro turistico della vallata, per tutti coloro che vogliono avere informazioni».

Aristide Cariolato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1