CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.07.2017

Vandali in azione
Staccionata a pezzi
sulla pista ciclabile

La staccionata divelta. CARIOLATO
La staccionata divelta. CARIOLATO

Vandalismi lungo la ciclabile nel tratto che da Brogliano porta a Trissino. Sconosciuti durante la notte si sono accaniti contro lo steccato della pista Agno Chiampo, che costeggia l’argine del torrente. Approfittando del buio, hanno spezzato sia i pali verticali di sostegno che quelli orizzontali di collegamento, lasciando gli spezzoni sul terreno. Inservibili. Sono stati gli stessi marciatori ad informare il Comune. «Sono episodi che amareggiano – commenta il sindaco Dario Tovo -. Abbiamo appena speso quasi 30 mila euro per l’acquisto di pali in acciaio corten allo scopo di sostituire quelli di legno che in questi anni hanno subito il logorio delle intemperie. Devo ringraziare gli alpini, che in modo volontario si sono resi disponibili per sostituirli. Si tratta di una spesa non indifferente per un piccolo comune come Brogliano, che cura il decoro e la zona della pista ciclabile è particolarmente seguita. Chi rovina il patrimonio pubblico, non si rende conto di fare del male ai concittadini: i soldi che vengono usati per rimediare al danno, si devono trovare in altri capitoli di spesa. Invito tutti a denunciare questi comportamenti. Da qualche tempo non succedevano episodi di vandalismo lungo la ciclabile, speriamo sia un fatto isolato».

Anche il sindaco di Trissino Davide Faccio ha stigmatizzato l’episodio, usando toni duri. Le reazioni sui social sono state numerose e tutti si sono augurati che gli autori vengano scoperti e severamente puniti. Nei prossimi giorni gli alpini di Brogliano provvederanno alla sistemazione dello steccato, fatto a pezzi. A.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1