CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.08.2018

Un chilo di hashish in macchina Resta in cella

Venerdì scorso era stato arrestato dagli investigatori della squadra mobile con un chilo di hashish nascosto in auto. Ieri mattina Rachid Bary, cittadino marocchino di 40 anni, è stato interrogato dal giudice per le indagini preliminari Roberto Venditti che ha confermato per lui la detenzione in carcere. Il nordafricano, residente in via Roma a Carrè, era già sottoposto all’obbligo di dimora in provincia e all’obbligo di firma alla caserma dei carabinieri di Chiuppano perché aveva già avuto guai con la legge. In base agli accertamenti effettuati dalla questura, era stato arrestato nel 2013 dopo essere stato trovato in possesso di 10 chili di hashish e colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nel settembre del 2017 nell’ambito di un’indagine condotta dalla questura di Brescia su un presunto traffico di droga. Lo scorso marzo, infine, Bary era finito in manette, sempre con l’accusa di spaccio, durante un’operazione svolta dai carabinieri di Thiene. Venerdì il nuovo arresto, eseguito dopo una “soffiata”, da parte degli investigatori della squadra mobile di Vicenza coadiuvati dai colleghi della questura di Padova. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

S.D.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1