CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

05.05.2018

«Quel ponte è un inferno Noi disabili presi in giro»

Il sindaco Berti vicino al ponte e l’ovovia inutilizzabile.  A.D.I.
Il sindaco Berti vicino al ponte e l’ovovia inutilizzabile. A.D.I.

Capita a volte che il design invece di agevolare la nostra quotidianità si trasformi in una barriera architettonica in grado di rendere la vita difficile, se non impossibile. Lo sa purtroppo molto bene il sindaco di Zanè Roberto Berti, 59 anni, paraplegico a causa di un incidente motociclistico quando aveva appena 26 anni, che nelle sue trasferte istituzionali a Venezia deve fare i conti con il ponte della Costituzione, meglio conosciuto con il nome del suo autore, l'archistar spagnolo Santiago Calatrava. Una trappola per chi, come lui, si muove in sedia a rotelle: l'ovovia aggiunta in extremis dall'architetto per trasportare i disabili e le persone in carrozzina da una riva all’altra del Canal Grande, è fuori uso da anni, costringendoli ad “arrampicate” sul ponte. Per Berti l'ultima di tali sfide è avvenuta giovedì scorso: il primo cittadino di Zanè si doveva recare al Palazzo della Regione per discutere dei programmi di finanziamento europei a sostegno della realizzazione della nuova scuola elementare. La distanza tra piazzale Roma, dove aveva lasciato l'auto, e l'edificio regionale lungo Fondamenta Santa Lucia è di qualche centinaio di metri, percorribili solo attraversando il famoso ponte. Anche giovedì, come molte altre volte in questi ultimi anni, il sindaco ha trovato l'ovovia fuori uso e solo grazie all'aiuto dei suoi collaboratori è riuscito a raggiungere la Fondamenta. L'architetto Luca Cavedon, responsabile dell'area tecnica del Comune di Zanè, «ha infatti prima issato la sedia a rotelle fino alla sommità del ponte e poi l'ha trattenuta nella fase di discesa dato che i gradini troppo ravvicinati non lasciano spazio di manovra alla carrozzina», ha spiegato Berti. Una manovra a cui il sindaco è ormai abituato ma che giovedì l'ha spinto a pubblicare sul suo profilo Facebook uno sfogo amaro: «Percorso ad ostacoli sul Ponte della Costituzione (Calatrava 138 gradini), un ponte costato circa 11,5 milioni di euro ma, ahimè, non accessibile per persone in carrozzina nonostante successivamente alla sua inaugurazione sia stata realizzata una ovovia, costata quasi due milioni di euro e inutilizzabile». «Sono più di due anni che quando vado a Venezia devo affrontare questa situazione - ha aggiunto ieri al telefono Berti - e come me tante altre persone in carrozzina o anziani e turisti con difficoltà motorie». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandra Dall’Igna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1