CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.07.2018

Pro senza direttivo A rischio la sagra dei bigoli con l’arna

Un’immagine storica della sagra con i pentoloni di ragù all’anitraUna delle ultime edizioni della sagra con la tensostruttura affollata e tanti volontari al lavoro. ARCHIVIO
Un’immagine storica della sagra con i pentoloni di ragù all’anitraUna delle ultime edizioni della sagra con la tensostruttura affollata e tanti volontari al lavoro. ARCHIVIO

Dopo 45 memorabili edizioni, la Sagra dei bigoli co’ l’arna rischia di scomparire. Ad ottobre Zanè potrebbe infatti ritrovarsi orfana della sua famosa e apprezzata sagra dedicata al gustoso piatto di pasta che ogni autunno riempie di profumo le vie. Il motivo? Non si trova nessuno disposto a subentrare al direttivo uscente della Pro loco, promotrice della manifestazione, e a portare avanti questa preziosa eredità. A dare l’amara notizia è lo stesso presidente Gianguido Pellegrini: «Ad aprile è scaduto il mandato del direttivo della Pro Loco, e all’assemblea convocata per il suo rinnovo su 120 soci ci siamo trovati in una quindicina e nessuno ha accettato di formare una lista, anche se basterebbero sette nomi. Per non far morire un'associazione che lavora dal 1971, noi del direttivo uscente abbiamo deciso di proseguire fino a fine giugno con la speranza che qualcuno cambiasse idea ma ahimè non è avvenuto. Per questo ora corriamo il rischio di fare saltare la sagra, una delle più importanti in Regione. Se avvenisse la colpa non sarebbe del direttivo uscente, ma di tutta la comunità». La difficoltà di ricambio generazionale nelle associazioni di volontariato è un problema che si trascina ormai da decenni non solo a Zanè ma anche in altri Comuni limitrofi. Se allo scarso interesse dei giovani per le iniziative del proprio paese si aggiungono le norme, sempre più restrittive, in materia di eventi pubblici e le responsabilità collegate alla carica di presidente di un’associazione, ecco che la voglia di impegnarsi finisce con il trasformarsi in disinteresse. Lo sa bene il sindaco Roberto Berti che da un anno a questa parte è al lavoro per trovare qualcuno disposto a sostituire il presidente uscente Pellegrini. «Persone che hanno voglia di dare una mano ce ne sono tante a Zanè - spiega il primo cittadino - il problema è trovare qualcuno disposto ad assumere la carica di presidente, con tutti gli oneri e gli onori ad essa collegati. Fino ad ora ho dialogato con una decina di persone, ma nessuna si è resa disponibile. Io vorrei fare un appello alla comunità: la Sagra dei bigoli co’ l’arna è una delle più conosciute e apprezzate in tutta la Regione, e sarebbe davvero imperdonabile se questa manifestazione sparisse così da un giorno all’altro. Chiedo pertanto a qualcuno di farsi avanti, contattando la Pro loco o il Comune: come Amministrazione assicuriamo la massima collaborazione ma è necessario agire rapidamente, perché già adesso siamo in ritardo con l’organizzazione della sagra, a partire dalla prenotazione della tensostruttura dato che in autunno sono numerose le iniziative sul nostro territorio. Ringrazio il direttivo uscente per l’impegno profuso in questi quattro anni non solo nell’organizzazione della sagra ma anche nella collaborazione agli altri eventi paesani». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandra Dall’Igna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1