CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

03.10.2017

La festa dei bigoli serve ottomila piatti

I volontari protagonisti della sagra. FOTOSERVIZIO STUDIOSTELLA/ CISCATOI numerosi visitatori hanno apprezzato il piatto tipicoLunghe code per assaporare i bigoli co’ l’arnaI cuochi hanno scolato centinaia di chili di pasta
I volontari protagonisti della sagra. FOTOSERVIZIO STUDIOSTELLA/ CISCATOI numerosi visitatori hanno apprezzato il piatto tipicoLunghe code per assaporare i bigoli co’ l’arnaI cuochi hanno scolato centinaia di chili di pasta

Grande successo per l'ultima edizione della “Sagra dei bigoli co' l'arna” a Zané, un piatto nostrano di grande qualità che ormai da anni è entrato a far parte dei prodotti del territorio certificati con la Denominazione Comunale. Oltre 10 mila commensali, provenienti anche da fuori regione, hanno raggiunto nel fine settimana appena terminato l'ampio teatro tenda allestito agli impianti sportivi del paese per assaporare questo gustoso piatto proposto ormai da 45 anni dalla Pro loco, in concomitanza con la tradizionale festa del Rosario. La kermesse culinaria si ripete come un rituale, dal lontano 1972 quando è nata su iniziativa di un gruppo spontaneo di amici, che si erano riuniti per promuovere iniziative di carattere sociale, all'interno del patronato, con la collaborazione della parrocchia e delle suore, le prime depositarie della ricetta segreta del sugo che si è via via tramandata tra persone di fiducia.

«Fu un'impresa memorabile – racconta il presidente della Pro loco Gianguido Pellegrini – e vide la preparazione di 250 porzioni di bigoli e l'utilizzo di 6 anatre. Oggi i numeri sono davvero molto diversi. Come l'anno scorso abbiamo viaggiato anche per questa edizione su una media di 20 quintali di bigoli e 6 di anatre. Un risultato eccezionale che ha ricompensato il grande lavoro messo in campo dagli oltre 150 volontari che si sono messi a disposizione per la preparazione e la distribuzione dei piatti». L'ampio teatro tenda offre mille posti a sedere, ma sono sempre tanti gli appassionati che si portano a casa i piatti fumanti per gustarli in compagnia.

Pellegrini prosegue: «Tutto è andato bene fin dall'inizio: venerdì e sabato sera il teatro tenda era pieno e anche domenica, nonostante il maltempo, gli affezionati non ci hanno abbandonati. E così abbiamo potuto festeggiare un 45esimo compleanno alla grande con oltre 8 mila piatti venduti».

E proprio tra gli affezionati, si contano compagnie provenienti da fuori Veneto, come amici di Udine, di Brescia e addirittura un gruppo svizzero che ormai da anni partono appositamente da casa per arrivare a Zané e magiare questo piatto locale.

«Un ringraziamento di vero cuore va a chi ha fatto il lavoro pesante di montare il capannone: il gruppo alpini e l’associazione cacciatori veneti sezione di Zanè. Sempre importantissimo è poi l'appoggio che ci viene dato dall'Amministrazione comunale che, ogni anno, ci fornisce i mezzi e gli strumenti per mettere in piedi la tendostruttura», conclude il presidente Pellegrini.

Silvia Dal Maso
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1