CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.08.2018

Grazie alla vendita di dieci lotti nuove opere per 600 mila euro

La zona residenziale Santa Rosa. FOTOSERVIZIO STELLA CISCATO
La zona residenziale Santa Rosa. FOTOSERVIZIO STELLA CISCATO

Il nuovo villaggio residenziale che sta prendendo forma ai confini con Thiene ha portato nelle casse comunali 600 mila euro che verranno utilizzati per finanziare alcune importanti opere pubbliche di Zanè. Si è conclusa positivamente la seconda asta promossa dal Comune per la vendita di dieci lotti del complesso “Santa Rosa 2”, l’area di proprietà comunale di circa 10 mila metri quadri situata lungo l’omonima via. Con un prezzo base di 216 euro/mq, che in alcuni casi è stato abbondantemente superato dalle offerte degli acquirenti, il Comune è riuscito a vendere cinque lotti per un incasso complessivo di 600 mila euro. Soldi che ora saranno impiegati per realizzare alcuni interventi che attendevano di essere realizzati da molto tempo, tra cui il completamento del progetto di riqualificazione del palazzetto dello sport: nel 2017 il Comune aveva provveduto all’isolamento termico della copertura, al rifacimento del manto impermeabile della palazzina servizi, all’inserimento di una pensilina di copertura della rampa sud dell’uscita di emergenza e al miglioramento dello smaltimento delle acque meteoriche. A primavera 2019, la riqualificazione dello stabile verrà completata con il rivestimento esterno della struttura per una spesa di 270 mila euro. «L'altra opera importante che andremo a finanziare - spiega il sindaco Roberto Berti - è la realizzazione della rotatoria al Cuso. Si tratta di un’opera che spetta alla Provincia e che ha un costo di 400 mila euro, ma noi ci siamo impegnati a versare un contributo di 110 mila affinché il cantiere possa partire entro fine anno». Una buona notizia per le migliaia di automobilisti dell’Alto Vicentino che transitano giornalmente da questo crocevia che raccoglie non solo il traffico della provinciale che collega Thiene all’ospedale di Santorso e all’hinterland scledense, ma anche quello che gravita nell’area industriale di Zanè e di Schio. Una parte dei 600 mila euro incassati dalla vendita dei lotti andrà poi a coprire il costo per la sistemazione viaria di via San Pio X, il cui progetto esecutivo sarà pronto ad inizio 2019: qui, con un investimento di 230 mila euro, è prevista la trasformazione della strada in un senso unico a scendere da via Roma e fino all’incrocio con via Mazzini. Lo spazio così ricavato consentirà al Comune di realizzare nuovi marciapiedi e passaggi pedonali rialzati. «Infine - conclude il primo cittadino - siamo riusciti ad inserire nell’elenco anche la riqualificazione della biblioteca. Più avanti, quando avremo altre opere da finanziare, riapriremo una nuova asta per la vendita dei rimanenti 16 lotti». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.D.I.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1