CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

22.08.2017

In quattromila in marcia tra le vigne

Record di presenze alla dodicesima edizione della “Caminada dell’Uva”. Complice il sole splendente e le temperature più fresche, nonostante il periodo vacanziero, sono stati circa quattromila gli appassionati che hanno preso parte alla manifestazione non competitiva proposta domenica mattina a Sarcedo.

I grandi protagonisti dell’appuntamento sono stati gli acini e i grappoli ormai maturi e pronti per la vendemmia, ammirati dai molti podisti che, affrontando un percorso tra i quattro proposti di 5, 7, 13 e 21 chilometri, hanno attraversato contrade, campi e vigneti, soffermandosi a contemplare i paesaggi collinari della Pedemontana Vicentina.

«I numeri che registriamo sono in costante aumento di anno in anno», ha affermato Giorgio Meneghello, presidente dell’Asd “Il Sorriso”, ovvero il gruppo che ha organizzato la marcia. «Proponendo l’evento durante le vacanze d’agosto ad ogni edizione ci sono sempre facce nuove e questo sicuramente è un aspetto positivo per la manifestazione. Inoltre quest’anno abbiamo riscontrato una maggior partecipazione da parte dei gruppi: tra i 54 iscritti alcuni hanno raggiunto Sarcedo partendo dal Veronese e addirittura da Lucca».

I più numerosi ad aver partecipato alla “Caminada dell’Uva” sono stati il Marathon Club di Vicenza, il Laverda di Breganze e il gruppo Podisti berici di Brendola, seguiti dai Marciatori Marosticensi e dal Prova a prendermi di Spinimbecco, località della provincia di Verona.

«Rispetto alle passate edizioni abbiamo aggiunto il percorso da 5 chilometri al quale, essendo quasi tutto asfaltato, hanno potuto accedere carrozzine e passeggini», ha aggiunto Meneghello.

«Dagli impianti sportivi “Enrico e Riccardo Dell’Orto” in via Generale Dalla Chiesa, il percorso più breve si è sviluppato verso Montecchio Precalcino, mentre gli altri tre itinerari hanno prima raggiunto villa Capra Bassani per poi continuare verso il torrente Astico ed entrare quindi nel territorio comunale di Zugliano».

Dalla zona collinare a confine tra i due comuni i marciatori sono quindi rientrati verso il centro di Sarcedo.

«Un percorso molto bello rimasto inalterato negli anni: 42 anni fa ho organizzato la prima edizione di questa marcia che anche all’epoca si sviluppava verso Zugliano», ha dichiarato Giorgio Meneghello, residente in paese. «Sicuramente il punto di forza sono le colline».

«Passando tra vigneti e contrade in 5 chilometri abbiamo assaporato al meglio i paesaggi, la natura e la tradizione del paese», hanno continuato Lena Bidese e Maria Grazia Gobbo da San Giorgio di Perlena.

«Con il fresco portato dalla pioggia e il sole questa mattina (domenica per chi legge, ndr) c’erano le condizioni perfette per marciare», hanno concluso Sergio Zuglian di Sandrigo e Patrizia Cozza da Isola Vicentina.

Marco Billo
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1