CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.02.2018

In mostra le storie di vita e di morte della Grande Guerra

Ufficiali a villa Suman Berti.  S.D.M.
Ufficiali a villa Suman Berti. S.D.M.

Una mostra e un libro interamente dedicati ai reduci di Sarcedo della Grande Guerra. È l'iniziativa proposta dallo storico locale Lino Dall'Igna in collaborazione con il gruppo alpini del paese e con il patrocinio del Comune, per far conoscere come la prima guerra mondiale sia stata vissuta dai sarcedensi. L'esposizione è stata allestita nell'aula magna delle medie ed è visitabile durante gli orari di apertura della scuola fino all'inizio di marzo. «La mostra è stata inaugurata con un incontro dedicato agli studenti per raccontare loro le storie dei nostri nonni, delle famiglie, di nomi e cognomi noti alla comunità che hanno vissuto in prima persona la Grande Guerra – spiega lo storico Lino Dall'Igna – Sono storie di vita e di morte “per non dimenticare”». Il contenuto della mostra si ritroverà nel libro che Dall'Igna sta terminando e che presto sarà dato alle stampe. «Il volume, che contiene ben 260 documenti, da cartoline a lettere, da spezzoni di diari a fotografie, è diviso in tre parti: com'era Sarcedo durante la prima guerra mondiale, le 44 testimonianze dei reduci di guerra raccolte nel 1968 per il 50° anniversario della Grande Guerra, la fine del conflitto con uno studio su Villa Ca’ Terza che venne utilizzata per dare ospitalità ai soldati e ai profughi». Il libro sarà presentato in occasione della commemorazione del IV Novembre e vede la collaborazione di Alberto Dal Ferro (presidente gruppo alpini), di Mario Schirato (ha restaurato le foto storiche al computer) e di Valeriano Federle (ha prodotto lo studio su Villa Ca’ Terza). • S.D.M. © RIPRODUZIONE RISERVATA

S.D.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1