CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.04.2018

Raid al park interrato Baby gang paga i danni

I vandali in azione mentre stanno svuotando l’estintore.  S.D.M.Uno dei consueti controlli della polizia locale nel parcheggio.  CISCATO
I vandali in azione mentre stanno svuotando l’estintore. S.D.M.Uno dei consueti controlli della polizia locale nel parcheggio. CISCATO

Baby gang di nuovo in azione a Thiene. Dopo l'episodio raccontato ieri sul nostro Giornale, relativo ad atti di vandalismo da parte di minorenni nell'auditorium di Marano, si torna a parlare di ragazzini che, per noia o per sfida, trascorrono il loro tempo libero mettendo a segno raid di ogni tipo. Preso di mira uno degli estintori del parcheggio sotterraneo “Nova Thiene” che è stato prelevato e svuotato all'interno del parking. E a scoprire i vandali ci ha pensato, ancora una volta, la polizia locale grazie alle immagini delle telecamere interne. Hanno permesso di identificare una delle bande di bulli che da tempo crea problemi nella zona tra il municipio e il parco di villa Fabris. Ragazzini, tutti minorenni, che si ubriacano, sporcano e spesso prendono di mira con insulti e minacce i passanti della zona. Il raid risale a un sabato pomeriggio di tre mesi fa con protagonisti sette adolescenti (4 maschi e 3 femmine), tutti con meno di 14 anni e come tali penalmente non perseguibili. Ma la baby gang non aveva fatto i conti con il circuito di videosorveglianza: le immagini hanno permesso alla polizia locale Nevi, comandata da Giovanni Scarpellini, di immortalare i responsabili del vandalismo. Trattandosi di giovanissimi, non noti alle forze dell'ordine, i fotogrammi sono stati distribuiti agli agenti in servizio esterno. Ci è voluto del tempo, ma una quindicina di giorni fa, alcuni componenti della baby gang sono stati riconosciuti da una pattuglia nelle vicinanze del teatro comunale. I sette minorenni, una volta identificati, hanno ammesso le loro responsabilità precisando però che solo due di loro erano gli autori materiali del gesto vandalico. I genitori, preso atto del comportamento dei figli, ben strigliati, hanno collaborato confermando anche la loro disponibilità a risarcire il Comune delle spese sostenute per il ripristino dell'estintore e per la pulizia dei luoghi in cui è stata sparso il contenuto. Dal comando di via Rasa precisano che ultimamente gli atti vandalici ad opera di baby gang sono diminuiti. Merito della massima attenzione alla sicurezza, voluta dalla giunta del sindaco Gianni Casarotto e dall’assessorato di Alberto Samperi con il nuovo nucleo tutela ordine e decoro urbano composto da sei agenti che hanno il compito di prevenire e contrastare ogni condotta illecita. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvia Dal Maso
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1