CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.07.2017

Disegnare sull’acqua
Magia dell’arte turca svelata dal maestro

Un esempio dell’arte turca Ebru
Un esempio dell’arte turca Ebru

Scoprire l'Ebru, ossia l'antica arte turca che utilizza dei bastoncini di legno per creare disegni colorati sulla superficie dell'acqua in un recipiente, usando i pigmenti naturali e una sostanza oleosa: opere pittoriche che poi vengono riportate su fogli di carta. È quello che gli appassionati di “paper marbling” potranno fare oggi, alle 20.45, in sala consiliare di Montecchio Precalcino. L'Amministrazione comunale, la commissione cultura e la Pro loco, propongono un evento artistico davvero unico e raro che sarà allietato dalla presenza del rinomato artista turco Cüneyt Kaya. «L'antica arte decorativa dell'Ebru - spiegano gli organizzatori - è nata in Turkistan nel XIII secolo e poi si è sviluppata in Cina, India, Persia e Anatolia. I “Selgiuchidi”, i calligrafi e artisti ottomani, usavano questa tecnica per decorare libri, decreti imperiali, corrispondenza ufficiale e documenti. Nuove forme e tecniche sono state perfezionate con il passare del tempo e quest'arte ha dato vita a un gran numero di altre espressioni artistiche come la ceramica, la lavorazione del marmo e del vetro, le sculture in legno e gli intarsi in madreperla. La Turchia è sempre rimasta il centro artistico di riferimento per questa tecnica che, vincolata alla religione islamica, vieta di rappresentare l'immagine di Dio: così gli artisti hanno sempre dipinto immagini prese dalla natura, soprattutto di fiori e dell'albero del pino, come espressione di perfezione di Dio». Kaya condurrà la serata, supportato dagli interpreti Kundret Altun e Antonia Michelazzo, con dimostrazioni pratiche e proiettando immagini.S.D.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1