CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.07.2017

Panificio solidale
per i terremotati
T-shirt in vendita

Le t-shirt artistiche disponibili per il progetto solidale. DALL’IGNALe macerie in una delle zone devastate nel centro Italia a seguito del sisma dello scorso agosto. ARCHIVIO
Le t-shirt artistiche disponibili per il progetto solidale. DALL’IGNALe macerie in una delle zone devastate nel centro Italia a seguito del sisma dello scorso agosto. ARCHIVIO

Grazie alla generosità di associazioni e cittadini di Marano, culla dell'arte bianca, presto in uno dei paesi terremotati del centro Italia sorgerà un forno solidale.

Lo scopo della raccolta fondi “Marano Vic.ino a voi”, avviata in paese circa un anno fa e patrocinata dall’Amministrazione comunale, è infatti quello di riattivare un'attività economico-imprenditoriale di uno dei paesi colpiti dal devastante sisma avvenuto lo scorso 24 agosto. La scelta è ricaduta sulla realizzazione di un forno, dopo che una delegazione di volontari maranesi ha visitato Amatrice e i territori comunali vicini, constatando che il terremoto aveva distrutto anche i panifici del territorio.

«Sappiamo, per esperienza, che una convenzionale raccolta fondi risulta di dubbia efficacia - spiega Emiliano Pozzolo, portavoce del progetto “Marano Vic.ino a voi” - e per questo come liberi cittadini e associazioni del territorio, con l'Amministrazione comunale maranese, abbiamo pensato di trasformare la solidarietà in un progetto concreto che riporti serenità alle comunità colpite da questa tragedia. Ecco, dunque, l'idea di realizzare e attrezzare un forno, in accordo con i sindaci di quei posti, che verrà poi assegnato attraverso bando pubblico e che venderà il pane ad un prezzo calmierato».

Secondo quanto confermato da Pozzolo, «non è stato ancora individuato il paese dove sorgerà questo nuovo panificio, ma hanno già dimostrato interesse per il progetto i Comuni di Leonessa, Arquata del Tronto, Accumoli, Norcia e Cascia». La cifra raccolta fino a ora è di 26.500 euro, ma l'obiettivo è di arrivare a 45 mila, grazie a diverse iniziative come la vendita della pasta attraverso il Gruppo d'acquisto solidale e delle candele per l'iniziativa “M'illumino di meno”, ma anche tramite cene solidali e aiuti provenienti da altre associazioni. Anche gli artisti locali hanno voluto dare una mano alla raccolta fondi: da alcuni giorni, e questa è l’iniziativa più recente, sono in vendita le t-shirt raffiguranti opere d'arte donate generosamente da Pino Guzzonato, Giuseppe Deganello e Giampietro Cavedon. «Abbiamo già calendarizzato le prossime iniziative fino a ottobre, quando ci sarà la nostra maratona solidale in occasione della Mostra dell'Artigianato Alto Vicentino - conclude Pozzolo - È inoltre iniziata la distribuzione di cassette per le offerte negli esercizi commerciali del paese, riconoscibili dal logo e dalla descrizione dell'iniziativa “Marano Vic.ino a voi”. Ciascun cittadino può dare un prezioso contributo alla ricostruzione dal basso del forno solidale».

«Con la grande costanza delle persone che stanno coordinando la raccolta fondi - aggiunge il sindaco Marco Guzzonato - stiamo portando avanti questo importante e concreto progetto di aiuto. Nei giorni scorsi ho sentito un funzionario della Regione Marche che mi deve mandare le indicazioni riguardanti la realizzazione del forno solidale, che così sarà tarato sulle loro esigenze». Eventuali offerte possono essere indirizzate al conto corrente 1500/1000/181 intestato a Comune di Marano - Pro Sisma.

Alessandra Dall’Igna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1