CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

05.11.2017

Ora il Mutuo Soccorso
ha una casa rinnovata

Il presidente Balasso e il sindaco Guzzonato. STUDIOSTELLA-CISCATOUn momento dell’inaugurazione all’interno della sede. STELLA-CISCATO
Il presidente Balasso e il sindaco Guzzonato. STUDIOSTELLA-CISCATOUn momento dell’inaugurazione all’interno della sede. STELLA-CISCATO

Dopo un anno e mezzo di lavori, ieri pomeriggio la comunità di Marano ha potuto fare il suo ingresso nella restaurata sede del Mutuo Soccorso, in piazza Silva. Con un investimento di 350 mila euro, sono stati sistemati il primo e il secondo piano dell'edificio ricavando uffici e due sale a uso pubblico che chiunque può affittare per organizzare eventi, attività, serate a tema e feste di compleanno. «È stato un periodo molto intenso per la nostra associazione e sinceramente un anno e mezzo fa non avrei creduto di arrivare alla conclusione di questo importante progetto. Ringrazio i soci e le imprese artigiane che ci hanno aiutato a concretizzare la nostra idea», ha spiegato emozionato il presidente Gianfranco Balasso durante la cerimonia di inaugurazione.

«Come per tutte le cose che durano da tanto tempo - ha aggiunto il sindaco Marco Guzzonato ricordando che la società è stata fondata nel 1893 - ad un certo punto diamo per scontata la loro esistenza. Anche nel caso del Mutuo Soccorso ci siamo talmente abituati e affezionati alla sua presenza in piazza Silva che dimentichiamo come in quel nome sia insita la sua missione, che è quella di aiuto e solidarietà tra persone. Scegliere di investire in una ristrutturazione simile ci dice molto sul coraggio che ha avuto il Consiglio di amministrazione nel voler aggiornare e rendere attuale la sede e, al contempo, dare un futuro alla società del Mutuo Soccorso». Al termine dei discorsi ufficiali è stata scoperta la targa dedicata a Giovanni Silvestri, presidente del Mutuo Soccorso dal 1986 al 2000, al quele è stata intitolata una delle due sale polivalenti.

Alessandra Dall’Igna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1