CHIUDI
CHIUDI

08.02.2019

Lavori antisismici, studenti sfrattati

L’esterno della scuola con i cartelli scritti dagli studenti dopo l’incendio. FOTO STELLA-CISCATO
L’esterno della scuola con i cartelli scritti dagli studenti dopo l’incendio. FOTO STELLA-CISCATO

Trasloco forzato per i 330 studenti delle scuole medie Ferrarin di Thiene che il prossimo anno scolastico dovranno abbandonare la sede storica. L’avvio ad inizio estate del complesso intervento per il miglioramento sismico dell’edificio di via San Gaetano richiederà diversi mesi per essere portato a termine. Non potendo far coesistere cantiere e attività scolastica, Comune e Istituto comprensivo hanno deciso di trovare una temporanea sistemazione per ragazzi e insegnanti. L’edificio individuato dal Comune è l’ex sede dell’Agenzia delle Entrate di via Vanzetti, a poche decine di metri dalla scuola. «L’idea è quella di riuscire ad aprire il cantiere a giugno, appena finisce la scuola - spiega il sindaco Gianni Casarotto - e concentrare tutti gli sforzi sulla palestra in modo da renderla agibile per l’inizio del nuovo anno scolastico. I lavori si sposteranno poi sull’edificio principale e questo renderà necessario trasferire tutte le classi all’ex Agenzia delle Entrate, stabile vuoto da diversi anni che nei prossimi mesi verrà adeguato per questo scopo. In questo modo a settembre gli studenti potranno frequentare le lezioni nella sede provvisoria di via Vanzetti e fare ginnastica nella palestra di via San Gaetano rimessa a nuovo». L’intervento di miglioramento sismico ha un valore di oltre 900 mila euro, di cui 450 mila coperti dal contributo che il Ministero dell’istruzione aveva concesso al Comune per realizzare il polo unico delle scuole medie Ferrarin-Bassani. Un progetto avviato nel 2014 e interrottosi nel 2016 con la firma dell’accordo tra Comune e Provincia incentrato sulla realizzazione del terzo stralcio del Liceo Corradini. Il Comune ha infatti acquistato per oltre due milioni di euro la sede della scuola media Ferrarin, di proprietà della Provincia, con l’obiettivo di cofinanziare il completamento del Liceo il cui costo si aggira attorno ai 4 milioni e mezzo di euro. Trovandosi dunque proprietario dell’edificio, il Comune ha scelto di mantenere lì la sede delle medie Ferrarin, concentrando tutti gli sforzi economici, comunali e statali, nella sistemazione. Per questo nell’aprile 2018 il sindaco Casarotto ha chiesto, e ottenuto, che i 450 mila euro di contributo ministeriale potessero essere utilizzati per avviare l’intervento di miglioramento sismico dell’edificio di via San Gaetano. «Ringrazio il Comune per questi interventi che porteranno migliorie sia dal punto di vista del comfort per gli studenti che di sicurezza antisismica - commenta il dirigente scolastico Francesco Crivellaro -. Lo spostamento delle classi rappresenta di certo un disagio ma anche una necessità che ci permetterà alla fine di rientrare in una scuola a norma». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandra Dall’Igna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1