CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.01.2017

La statua del Beato torna nel sacello
Sistemata la testa

La statua del Beato Bartolomeo tornata nel sacello. STUDIOSTELLA
La statua del Beato Bartolomeo tornata nel sacello. STUDIOSTELLA

La testa della statua del Beato Bartolomeo torna al suo posto. Si ricompone così lo scempio causato da ignoti, che avevano decapitato il busto dedicato alla figura che rappresenta il paese di Breganze.

Sabato 21 gennaio la statua, presa di mira a settembre 2016 dai vandali, farà il suo ritorno ufficiale nel sacello del Colle di Santa Lucia, luogo dedicato ai 29 breganzesi dispersi in Russia durante la seconda guerra mondiale.

Per tre mesi, dopo la scoperta dello sfregio, il gruppo alpini del paese, guidato da Luca Brian, che dal 1982 gestisce il sacello, ha lavorato incessantemente perché la statua venisse restaurata in tempo per la celebrazione dell'anniversario della battaglia di Nikolajewka. Le penne nere hanno, dunque, prelevato il busto e la testa del Beato che era stata mozzata consegnando il tutto a una ditta specializzata nel restauro che con un lavoro impeccabile ha ridato giustizia alla statua del Beato. Ora l'opera è stata riposta nel sacello riunendosi così all'affresco di Santa Lucia sulla lapide dedicata ai dispersi breganzesi in Russia.

La cerimonia ufficiale per l’inaugurazione della fine del restauro è prevista per il 21 gennaio. Il costo totale per ripristinare la testa e pulire tutta la pietra della statua è stato di 793 euro, denaro che è stato messo quasi tutto a disposizione dall’Amministrazione comunale (l’importo è di 700 euro) e da alcuni privati che hanno raccolto la rimanente somma (che ammonta a 200 euro).

Gli Alpini si occuperanno di dare una mano di fresco al sacello tanto caro ai breganzesi.

Silvia Dal Maso
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1