Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
martedì, 25 settembre 2018

Incidente di motocross Il pilota è ancora grave

Un momento della gara in cui c’è stato l’infortunio. FOTOSERVIZIO CISCATOL’assistenza sanitaria alla gara

Restano stabili, ma gravi le condizioni del giovane motociclista che domenica, mentre stava gareggiando, è rimasto coinvolto in un incidente sulla pista da motocross in località Pra' Fontana a Fara. «Dagli ultimi aggiornamenti che abbiamo ricevuto dai famigliari è stato sottoposto a tutti gli accertamenti e ora i medici stanno valutando come procedere», spiega Sergio Stocco, presidente del Vigonza Motorsport, moto club per il quale il ragazzo corre. «Gli hanno subito indotto il coma farmacologico e resta ricoverato nel reparto di terapia intensiva. La nostra speranza è che si risolva tutto al meglio. Siamo vicini alla famiglia in questo momento difficile». Per il pilota sedicenne residente nella provincia di Treviso, che domenica partecipava al “Trofeo interclub motocross”, la prognosi rimane ancora riservata. «Era circa mezzogiorno e la gara di moto 125 a cui ha preso parte era appena iniziata. Si sarà toccato con qualcuno, può capitare nelle competizioni. È un giovane che ha iniziato dal minicross e fa gare da parecchi anni. L'esperienza non gli manca». Dopo l'impatto con il terreno, il centauro è stato immediatamente soccorso dal Sogit Alto Vicentino in servizio lungo il tracciato. Il personale ha immediatamente richiesto l'intervento dell'elisoccorso, vista la gravità: il velivolo, giunto da Verona, è rimasto a terra per circa un'ora nell'attesa che i medici stabilizzassero il ragazzo. L'elicottero si è alzato in volo dopo le 13 per trasportare il sedicenne all'ospedale San Bortolo di Vicenza dove è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva. • © RIPRODUZIONE RISERVATA