CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.07.2017

Capannoni inutilizzati
L’acquisto è agevolato

Il provvedimento è stato approvato in Consiglio comunale. ARCHIVIO
Il provvedimento è stato approvato in Consiglio comunale. ARCHIVIO

Insediamenti produttivi in zona artigianale, a Breganze: sbloccata la possibilità di acquisto dei capannoni inutilizzati. La novità arriva dopo l’approvazione in Consiglio della modifica al regolamento per l’assegnazione delle aree nel Pip, Piano per gli insediamenti produttivi, che consente di sbloccare la possibilità di acquisto di lotti già assegnati da parte di nuove ditte, con preferenza per quelle breganzesi. «Garantire alle ditte locali la possibilità di accedere alle aree e ai capannoni inutilizzati della zona artigianale a un prezzo in linea con la situazione economica attuale, tamponando gli effetti della crisi economica sugli immobili produttivi, è la “quadra” arrivata dopo un lungo lavoro», spiegano in municipio. Con la modifica, vengono superati i meccanismi di calcolo creati per impedire attività speculative, divenuti eccessivamente onerosi e causa di immobilismo nell’attuale quadro economico. Nel regolamento del 1999 per la cessione di lotti edificati, il prezzo della costruzione veniva infatti determinato sulla base delle fatturazioni, relative a un periodo in cui il costo di costruzione era di parecchio superiore al valore commerciale attuale. Il prezzo di vendita così calcolato, non più in linea con i correnti prezzi di mercato, comportava perciò una paralisi nella procedura di ricollocazione, impedendo di fatto l’avvio di attività produttive nuove. Con l’approvazione, spiegano ancora in municipio, d’ora in poi il prezzo a base d’asta, se la prima sarà andata deserta, «verrà determinato da una perizia di stima asseverata redatta da un tecnico competente appositamente incaricato dalla ditta proprietaria, e quindi più in linea con il probabile valore di mercato». In seconda procedura d’asta saranno infatti ammesse offerte sia in aumento che in diminuzione e in quest’ultimo caso il prezzo offerto non potrà essere inferiore di oltre un quarto rispetto al prezzo base. Le ditte breganzesi possono adeguare la propria offerta economica a quella più alta, nel termine di 10 giorni dalla pubblicazione della graduatoria provvisoria.S.D.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1