CHIUDI
CHIUDI

23.02.2019

Addio alle sbarre Il Comune chiede le nuove strade

Nella foto il passaggio a livello in zona Santa Maria  a MaranoIl passaggio a livello in via Rostone: è prossimo alla chiusuraIl transito del treno e le sbarre in via Padre Leopoldo. STELLA
Nella foto il passaggio a livello in zona Santa Maria a MaranoIl passaggio a livello in via Rostone: è prossimo alla chiusuraIl transito del treno e le sbarre in via Padre Leopoldo. STELLA

Novità nel piano di soppressione dei passaggi a livello di Thiene: Comune, Regione e Rfi hanno infatti aggiustato il tiro scegliendo di sopprimere quello di via Rostone. La decisione è stata presa durante l'incontro che si è svolto nei giorni scorsi in Regione dove sono stati convocati tutti i Comuni veneti interessati all'eliminazione di ben 47 passaggi a livello. L'operazione, avviata nel luglio 2018 e per la quale sono stati stanziati 30 milioni di euro necessari a coprire la spesa per la realizzazione di "strade di ricucitura", punta a favorire la regolarità del servizio ferroviario e della circolazione stradale, in vista anche della futura elettrificazione delle tratte, tra cui la Vicenza-Schio. Per quanto riguarda Thiene, inizialmente l'accordo tra Regione e Rfi prevedeva la soppressione del passaggio a livello di via Padre Leopoldo che conduce ad un gruppo di case e di quello vicino utilizzato dagli agricoltori della zona. Considerato che quest'ultimo risulta di fatto già chiuso, perché manovrato esclusivamente dai contadini che sono dotati di chiave apposita, si è optato per l'eliminazione delle sbarre tra via Rostone e via Padre Leopoldo. Prima di procedere con l'intervento, verrà creata una viabilità alternativa che permetterà a chi risiede e lavora in zona di poter contare su una strada di collegamento con il passaggio a livello dei Cappuccini. «Come Amministrazione siamo consapevoli che queste soppressioni sono necessarie per arrivare ad ottenere una linea ferroviaria Vicenza-Schio veloce e sicura - spiega Andrea Zorzan, assessore alla viabilità - e possibilmente elettrificata. Però la Regione deve garantirci una viabilità alternativa adeguata, altrimenti non si farà nulla». L'ipotesi più accreditata è che venga costruita una strada che colleghi via Rostone con via Pastorelle, in modo da deviare il traffico sul passaggio a livello dei Cappuccini. Anche per le case al di là di via Padre Leopoldo verrebbe creato un collegamento alternativo con sbocco su via Rostone. «Tra qualche settimana i tecnici Rfi verranno in città per un sopralluogo - conclude l'assessore Zorzan - e quella sarà l'occasione per chiedere che venga migliorato il passaggio a livello dei Cappuccini perché già oggi risulta inadeguato a supportare il traffico che quotidianamente transita da questo punto cruciale della viabilità cittadina». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandra Dall'Igna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1