CHIUDI
CHIUDI

13.03.2019

Tre nomadi nei guai per la lite al bar degenerata in rissa

Decisive le indagini dei carabinieri della stazione di Valli.  STELLA
Decisive le indagini dei carabinieri della stazione di Valli. STELLA

Tre nomadi denunciati dopo l'aggressione al bar di quindici gioni fa. È stata la certosina analisi delle immagini delle telecamere di sorveglianza ma soprattutto l'ascolto di varie testimonianze da parte dei carabinieri della stazione di Piovene coordinati dal capitano Jacopo Mattone a fare piena luce sull'episodio che sembrava avere contorni oscuri accaduto lo scorso 23 febbraio al “River Bar” di Valli del Pasubio. È stata una discussione scattata per futili motivi e degenerata poi in una vera e propria aggressione nei confronti di diversi avventori del locale vallense quella che ha messo nei guai tre ragazzi nomadi, F.H. di 25 anni, P.K. di 31 anni e C.H. di appena 20 anni. I tre giovani si sono scagliati contro alcuni clienti del bar di via Roma 11 ma è stato uno in particolare, un 23enne residente a Valli, a riportare le conseguenze più gravi: dopo le verifiche concluse dal personale medico al pronto soccorso dell'ospedale dell'Alto Vicentino di Santorso, in cui è rimasto pure ricoverato qualche giorno, al giovane è stata diagnosticata la profonda perforazione del timpano dell'orecchio sinistro. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

K.Z
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1