CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.10.2017

Le minacce
al sindaco
per la moschea
Patteggia

Un mese e dieci giorni di reclusione, con la sospensione della pena. È quanto ha patteggiato in tribunale, davanti al giudice Toniolo, Abele Salin, 76 anni, residente a Cogollo in via Caovilla. L’imputato era accusato di minaccia grave ad alcune persone, fra cui il sindaco di Arsiero.

I timori per la costruzione di una moschea, i contrasti in famiglia per un appezzamento di terra, i legami con i dipendenti dell’ufficio postale e una lettera di minacce pesanti: erano i contorni dell’indagine della procura a carico del pensionato, assistito dall’avv. Grendene.

Presunte vittime dell’azione dell’imputato, che è difeso dall’avv. Grendene. Vittime delle minacce la sua ex cognata Nadia Carotta, suo marito Mario Fabro e il primo cittadino di Arsiero Tiziana Occhino (avv. Nassi).

I fatti contestati risalgono al febbraio dell’anno scorso, quando la famiglia Fabro-Carotta ricevette per posta una lettera di minacce, rivolte anche al primo cittadino. Si ipotizzavano incendi di vetture e ville e delle legnate. Chi l’aveva spedita? Poichè in paese c’erano timori per la costruzione di una moschea, in via Castrente, in un capannone di Fabiola Carotta (ex moglie di Salin) e di sua sorella Nadia, a spedirla era stato Salin. I carabinieri avevano ricostruito che l’imputato era stato a lungo direttore dell’ufficio postale di Cogollo, prima di andare in pensione. E che, con gentilezza, aveva chiesto a qualcuno di cancellare il timbro postale di Cogollo per non rendere riconoscibile la provenienza della missiva. Ora ha patteggiato.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il 17 dicembre si voterà per la fusione dei comuni di Arsiero e Tonezza. Andrai a votare?
ok