CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

05.09.2014

Un team di scienziati
per il quadro all'asilo

Il dipinto di Tomaso Pasquotti, oggetto di studi scientifici sulle tecniche di restauro. S.D.C.
Il dipinto di Tomaso Pasquotti, oggetto di studi scientifici sulle tecniche di restauro. S.D.C.

L'arte scledense stuzzica l'interesse del Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche) che questo autunno invierà un team di scienziati per studiare sul campo nuovi metodi e tecniche di restauro pittorico.
A fungere da cavia sarà il grande dipinto sul muro dell'auditorium dell'Asilo Rossi che rappresenta un raro esempio ottocentesco di pittura parietale ad olio, periodo in cui, come spiegato dagli esperti del settore, si prediligeva in assoluto la tecnica dell'affresco.
Proprio nell'antico palazzo cittadino è conservata invece questa “chicca”, scampata, anche se con qualche acciacco e affumicatura, al disastroso incendio del 2009 che provocò danni ingenti e una battuta d'arresto all'imponente progetto di restauro complessivo dell'edificio. Il dipinto, di dimensioni 2,80 x 4,20 metri, è stato realizzato nel 1889 dall'artista Tomaso Pasquotti su commissione dell'imprenditore laniero Alessandro Rossi. Si intitola “Lasciate che i bambini vengano a me”, un soggetto di chiara ispirazione evangelica. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Silvia Dal Ceredo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1