CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.07.2018

Arresto cardiaco
Muore neonata
Aperta inchiesta

L'ospedale di Santorso
L'ospedale di Santorso

SANTORSO. Dramma all'ospedale di Santorso, dove una neonata è morta poche ore dopo il parto a seguito di un arresto cardiaco. La Procura ha aperto un'inchiesta: indagati tre medici e due ostetriche.

 

La vicenda risale allo scorso 12 luglio. Secondo quanto riferisce una nota dell'Ulss 7 Pedemontana, la mamma, di nazionalità ghanese, alla terza gravidanza, era stata ricoverata nel reparto di ostetricia alla 40a settimana di gestazione, «per prodromi di travaglio, spontaneamente avviatosi durante la notte precedente. Per una sopraggiunta bradicardia fetale è stato espletato il taglio cesareo in tempi brevissimi. Alle 8.15 è nata una bambina atonica, cianotica, subito intubata per l’assenza di respirazione spontanea. La neonata è stata immediatamente assistita con massaggio cardiaco, trasferita in Terapia Intensiva Neonatale in condizioni critiche e sottoposta a tutti gli interventi terapeutici necessari fino alle 14.30 circa».

 

Gli operatori di reparto, fa sapere l'azienda ospedaliera, hanno provveduto a comunicare la triste notizia con il supporto della Psicologia clinica. Gli stessi operatori coinvolti, con la direzione medica ospedaliera, hanno esaminato l’intero percorso assistenziale. La direzione medica, informati i genitori, ha quindi chiesto all’azienda ospedaliera di Padova il riscontro autoptico.

 

Richiesta oggi superata dall'istanza della Procura di Vicenza, che ha aperto un'inchiesta e ha notificato l'avviso di garanzia a tre medici ginecologi e a due ostetriche.

 

L’Azienda si dichiara «a completa disposizione del magistrato per quanto necessario a far luce su quanto accaduto».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1