CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

27.08.2018

Un piano per rilanciare i boschi del Fogazzaro

Studenti e urbanisti si sono trovati a Tonezza del Cimone. CISCATO
Studenti e urbanisti si sono trovati a Tonezza del Cimone. CISCATO

Studenti e urbanisti a confronto per rigenerare il turismo a Tonezza del Cimone. Nell'immaginario collettivo il nome di Tonezza è legato alle parole dello scrittore Antonio Fogazzaro che ne descrisse i felici periodi di villeggiatura nel libro “Piccolo Mondo Moderno” denominandola “Vena di Fonte Alta”. Oggi ciò che resta dei fasti di quelle estati del 1900, quando la località ospitava i nobili vicentini, e dei ruggenti anni 60' e 70', quando le famiglie vi trascorrevano mesi per rilassarsi al fresco dei suoi boschi, sono le facciate scolorite degli alberghi in stile liberty e la bellezza fatiscente delle seconde case. Luoghi abbandonati che ieri sono stati portati all'attenzione di una decina di studenti universitari giunti con i loro docenti nel Comune montano da Milano, Brescia, Venezia e Padova per prendere parte al convegno inaugurale del "Seminario residenziale di allestimento urbano e architettura effimera" organizzato dal gruppo di ricerca indipendente "Il Fondamento Effimero" in partnership con il Comune di Tonezza, l'Università Iuav di Venezia e l'Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia. «L'iniziativa è nata da un mio studio dedicato alla rigenerazione urbana di centri turistici ormai in decadenza. Questi luoghi, siano essi al mare, al lago o come nel caso di Tonezza in montagna, si trovano di fronte alla necessità di offrire nuovi servizi al turismo che nel tempo è molto cambiato e necessita di attività molto diversificate e di attrattive dinamiche- spiega l'organizzatrice del seminario, l'architetto Silvia Cattiodoro- Dopo aver visitato la basilica Palladiana insieme all'architetto Giorgio Baldisseri che ha introdotto i ragazzi al tema dell'architettura effimera, per tutta la settimana li coinvolgeremo nella realizzazione di progetti di architettura temporanea per avviare a Tonezza una strategia che le consenta di connotarsi in modo definito e originale rispetto alle vicine Folgaria e Asiago». Saranno molti gli ambienti sui quali potranno lavorare i giovani creativi: « Dal prato dietro la biblioteca, alle piazzette "belvedere" che potrebbero diventare spazi fruibili e di collegamento per un eventuale percorso pedonale lungo il centro, che attualmente manca- prosegue Silvia Cattiodoro- Lavoreremo anche sulle vie che risalgono dagli impianti sportivi alla chiesa poichè non sono ne sfruttate ne segnalate. Vorremmo così integrare la parte nuova di Tonezza con qulla antica che porta ancora i segni dell'epoca di Fogazzaro». I ragazzi si confronteranno con i residenti: « Sarà una sfida impegnativa- spiegano gli studenti di interior design dello Iuav di Venezia, Francesca Melato e Luca Vestuti- Il paese, infatti, è diviso fra modernità e tradizione. Coinvolgeremo la popolazione locale ascoltando le loro opinioni sul turismo per individuare positività e criticità. Siamo a pochi passi da centri come Asiago e Folgaria che oggi sono turisticamente competitivi, eppure Tonezza non ha nulla di meno perchè possiede paesaggi meravigliosi: ciò che manca sono i servizi, anche i più essenziali». In merito al progetto il sindaco Diego Dalla Via conclude: « La sfida sarà applicare nuovi modelli turistici al paese puntando sulla bellezza dei luoghi. Attraverso lo sguardo di questi ragazzi e in continuo dialogo con la comunità locale vorremmo così trovare nuove idee per valorizzare Tonezza». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sara Panizzon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1